Comunali a Cascina, ballottaggio tra Betti e Cosentini

Il distacco tra i due candidati è di 5 punti percentuali

Hanno entrambi superato il 30% dei voti, ma senza che nessuno dei due segnasse il passo e chiudesse la partita. Così Cascina tornerà alla urne per scegliere il suo sindaco dopo Susanna Ceccardi. Michelangelo Betti ha chiuso in vantaggio sul candidato di centrodestra Leonardo Cosentini. Il distacco è di 5 punti percentuali: 38,68 per Betti che è sostenuto da Italia Viva, Partito democratico, Europa Verde, Volt e Per voi e 33,31 per Cosentini appoggiato da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Lista Civica Cosentini. Nessuno dei due, però, a Cascina è riuscito a sfondare al primo turno: si tornerà alle urne il 4 e il 5 ottobre.

Da subito appare evidente che a fare la differenza saranno gli elettori di Cristiano Masi e Dario Rollo, rispettivamente il terzo e il quarto in ordine di arrivo, ma con percentuali vicinissime, entrambe che superano di qualche decimale il 9%. Tutto sta nel capire come si sposteranno i voti di Masi e Rollo quando i cascinesi saranno chiamati a scegliere soltanto tra Cosentini e Betti.

Intanto, sembra che il mito di Cascina come la città in cui la destra ha espugnato la roccaforte rossa stia già scricchiolando: Ceccardi ha preso una sonora sconfitta alle regionali proprio nella “sua” Cascina e anche alle amministrative il Partito democratico è la lista più votata in assoluto (quasi 33%) con un distacco di 12 punti percentuali dalla seconda lista più votata, quella della Lega, che si ferma sotto il 20.

Se il vantaggio dovesse rimanere invariato o consolidarsi, o se alle amministrative dovesse prevalere la stessa linea delle regionali, quella della Cascina leghista sarebbe soltanto una parentesi durata cinque anni. Non di poco conto: proprio da lì, cinque anni fa, è partita la scalata leghista alla Toscana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.