Spinelli sull’ordinanza AgCom: “Atto ingiusto, mi opporrò”

"La pagina è personale e non istituzionale e che deriva dalla pagina Alessio Spinelli candidato sindaco"

“E’ mia intenzione appellarmi con tutti gli strumenti consentiti dalla legge per oppormi ad un atto che ritengo profondamente ingiusto”. Lo ha annunciato il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli in merito alla delibera dell’AgCom che ha intimato al Comune di rimuovere un post (qui).

“Ho dato – spiega il sindaco – le giuste spiegazioni per portare il garante a conoscenza del fatto che la pagina Alessio Spinelli sindaco di Fucecchio è personale e non istituzionale e che deriva dalla pagina Alessio Spinelli candidato sindaco avviata lo scorso anno per la mia campagna elettorale che si è conclusa con un netta affermazione sugli altri 4 candidati.

Intanto non ho fatto altro che identificare la mia persona con il ruolo che ricopro pro tempore in questi anni. Come anche molti altri primi cittadini hanno fatto utilizzando sui propri profili o sulle proprie pagine facebook le diciture Sindaco oppure Sindaco di…. La dicitura Sindaco di Fucecchio non ha la volontà di attribuire una veste istituzionale alla pagina ma semplicemente di rendere riconoscibile la mia persona tra le tante che hanno il mio stesso nome e cognome, alcuni residenti nel mio stesso comune e altri nei comuni limitrofi.

Le pagine istituzionali del Comune di Fucecchio, come ho già avuto modo di ribadire al Corecom, sono altre e sono tutte riconoscibili in quanto riportano chiaramente il nome dell’amministrazione comunale Comune di Fucecchio, sia su facebook che su Instagram e Youtube. Pertanto ho chiesto all’AgCom di rivedere la propria posizione in merito ai fatti contestati in quanto ribadisco che trattasi di pagina personale e non istituzionale.
Già in data 14 settembre avevo informato il Corecom e il Prefetto di Firenze con le stesse motivazioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.