“Degrado sconfortante” a San Romano di San Miniato. La Lega: “È la cenerentola del comune” foto

“Interventi spot e soldi pubblici buttati al vento”

“Alcuni mesi fa abbiamo segnalato il degrado che regna a San Romano frazione periferica del comune di San Miniato. Dopo molti mesi, la situazione è rimasta praticamente la medesima, salvo piccoli interventi di rifacimento del manto stradale che si sono limitati a pochi metri quadrati di superficie, ma che incredibilmente hanno lasciate inalterate buche e sconnessioni a ridosso dell’intervento. Cosa che conferma la svogliatezza con la quale è stato fatto l’intervento”. Con queste parole i consiglieri di minoranza della Lega di San Miniato tornano a parlare di San Romano, l’ultima frazione del territorio verso Montopoli in Valdarno. Nella parte di San Romano che rientra nel comune di San Miniato, denunciano i consiglieri Roberto Ferraro, Beatrice Calvetti e Federico Gregorini “c’è un degrado sconfortante, che conferma la frazione come la Cenerentola del comune”.

“I giardini pubblici continuano a essere in abbandono – hanno detto i tre consiglieri -, l’erba alta lungo le strade non è cosa rara, i marciapiedi, quando esistono, sono sempre sconnessi, il famigerato sottopasso, sistemato solo dopo che qualche cittadino è rimasto intrappolato dall’acqua rischiando di grosso, continua a trovarsi in una situazione di grande degrado con il parapetto completamente arrugginito e rotto in più parti e la cornice di canne che ‘incorona e arreda’ il sottopasso, continua ad essere rigogliosa come prima e più di prima.

La frazione continua ad essere ‘arricchita’ da vecchi lampioni arrugginiti risalenti agli albori della civiltà industriale la cui unica funzione è rimasta quella di aumentare il senso di degrado della frazione. Nonostante ripetute segnalazioni gli indicatori luminosi di velocità e del passaggio pedonale installati sulla Toscoromagnola non funzionano da epoca immemorabile, quindi soldi pubblici buttati al vento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.