“Quando i dipendenti sbagliano, è sempre colpa del capo”, interpellanza 5 Stelle sulla mancata pulizia delle scuole

"Per andare a fondo e chiarire i molti aspetti stonati di questa vicenda"

“Per andare a fondo e chiarire i molti aspetti stonati di questa vicenda, il 25 settembre abbiamo presentato interpellanza al sindaco e alla giunta, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale del 30 settembre”. La vicenda è quella delle scuole “chiuse” a Orentano e Villa Campanile per la mancata sanificazione dopo la pausa elettorale (qui).

Dopo l’interrogazione depositata dal centrodestra (qui), anche i 5 stelle di Castelfranco di Sotto promettono di non volerla chiudere qui. “Quando i dipendenti sbagliano, è sempre colpa del capo? – chiedono -. Certamente, si. Perché è il capo, per il ruolo che svolge, ad affidare compiti e a delegare funzioni. La responsabilità del corretto svolgimento di tali compiti, resta del capo, a maggior ragione qualora questi compiti non vengono effettuati.

Pertanto quando ci sono degli sbagli, la responsabilità sale sempre (e non scende) fino a lui perché ha compiuto degli errori: o ha sbagliato ad affidare i compiti o non si è assicurato che i propri dipendenti avessero strumenti e capacità per portarli a termine. Nella vicenda della mancata pulizia delle scuole dopo le elezioni del 20 e 21 settembre 2020 che ha causato il mancato svolgimento delle attività didattiche nella giornata del 23 settembre 2020: il compito della pulizia spettava per legge alla amministrazione comunale.

Il disservizio è stato pertanto un ‘disservizio del Comune’ a carico dei suoi cittadini. La responsabilità di questo fatto è pertanto imputabile solo ai vertici dell’amministrazione. Ha fatto bene il Sindaco a scusarsi perché era solo lui a doverlo fare in quanto in questa situazione chi ha sbagliato è sempre e solo lui.

Bene indagare sulle mancanze oggettive che hanno causato l’accaduto, ma al fine di capire come poter prevenire altri episodi di inefficienza, non certo per trovare un colpevole da dare al pubblico linciaggio. L’amministrazione ha il suo apice nel sindaco e nella giunta, che la rappresentano sempre, soprattutto in queste occasioni. Pertanto sono loro a dover rispondere di tale grave errore e per i disagi causati ad alunni e famiglie. Se sono intenzionati a rimediare, dovranno pertanto agire su loro stessi.

Comunque, la vita ha le sue priorità e il Sindaco non può umanamente fare tutto. Mentre si dovevano compiere le operazioni per permettere la riapertura della scuole, la cui supervisione era affidata con così tanta cura, il sindaco Toti era a San Miniato insieme ad altri sindaci della zona a salutare il nuovo presidente delle giunta toscana Eugenio Giani e a complimentarsi con lui per il traguardo raggiunto.

Non era solo e c’erano proprio in tanti anche tra i vertici del Pd locale a festeggiare, ma solo a Castelfranco le scuole il giorno dopo non erano pulite e pertanto per fortuna, forse gli altri il loro compito lo avevano svolto, o fatto svolgere, in modo più efficiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.