“Per una manciata di voti”, Bagnoli sfiora il consiglio regionale: servivano solo 35 preferenze in più

Ma il partito (Fratelli d’Italia) è soddisfatto: “La Valdera determinante per il seggio di Petrucci”

“Sicuramente lo slancio è merito anche dal nostro candidato Matteo Bagnoli, che proprio nella sua città e in Valdera ha fatto il pieno di preferenze, raggiungendo quota 4199 in tutta la provincia di Pisa”. Il personaggio chiave dell’analisi del voto di Fratelli d’Italia è Matteo Bagnoli, pontederese, già candidato a sindaco della sua città nel 2019 e ora a un passo dal seggio regionale. La riflessione arriva quando sono state conteggiate tutte le schede, anche quelle che erano finite in tribunale dopo le contestazioni.

“Anche a Pontedera – dicono dal partito di Giorgia Meloni – risultato storico di Fratelli d’Italia. Il nostro partito, rispetto alle elezioni regionali del 2015 e le europee del 2019, ha fatto un enorme balzo in avanti, guadagnando una percentuale del 18,23 percento.

Bagnoli per una manciata di voti, 35, non è riuscito a raggiungere l’obiettivo di essere eletto consigliere regionale. Ma di fatto, i voti conquistati da Fratelli d’Italia in Valdera sono stati determinanti per la conquista del seggio in regione. A sedere tra gli scranni del consiglio regionale per FdI sarà Diego Petrucci a cui va il nostro in bocca a lupo”.

Poi l’analisi a più ampio raggio: “Quello che emerge però chiaramente dai dati – dicono da Fratelli d’Italia – è che il nostro partito e la coalizione hanno fatto meglio in provincia rispetto al dato del capoluogo. Questo dimostra che FdI è radicato ben oltre Pisa e ci auguriamo che di questo la nostra leader Giorgia Meloni ne tenga conto”. Tra i comuni del comprensorio del Cuoio è degno di nota il risultato di Benedetta Cicala a Santa Croce sull’Arno, candidata per Fratelli d’Italia che ha ottenuto più di 1600 preferenze.

“Il voto delle regionali – concludono – conferma il trend positivo di FdI e questo ci sprona a lavorare di più per garantire un futuro migliore al nostro territorio e ai cittadini che ripongono fiducia in noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.