Deidda risponde all’opposizione: “Ecco come stanno le cose sulle commissioni”

“C’è un iter da seguire, i consiglieri dovrebbero saperlo”

“Il consigliere Lambertucci in queste ore sta mettendo in atto una protesta sulle commissioni, ma si tratta di una protesta pretestuosa. Se fosse vero quel che dice, avrebbe una gran ragione. Ma le commissioni che lui chiede siano nominate, hanno innanzitutto bisogno di esistere giuridicamente, poi di essere normate. Questo è un percorso senza il quale la nomina richiesta è tecnicamente impossibile”. Questo il commento del sindaco di Santa Croce sull’Arno Giulia Deidda in merito alle ultime esternazioni del consigliere Alessandro Lambertucci, capogruppo di Per un’altra Santa Croce.

Poi Deidda ricostruisce la storia delle commissioni consiliari nel comune “Un tempo – ha detto – il comune di Santa Croce sull’Arno aveva le commissioni comunali, formate da cittadini non eletti e di nomina politica, che venivano nominate con regolarità a ogni inizio di una nuova legislatura. All’inizio del secondo mandato, nel 2019, il segretario comunale, Nobile, ha ritenuto che non fossero legittime così come previste da Statuto comunale e Regolamento di funzionamento del consiglio comunale e per questo non è stato possibile fare le nomine come in passato.

In una conferenza dei capigruppo, convocata anche su sollecitazione della minoranza, allora, si è deciso di normare in maniera corretta le vecchie commissioni comunali e di istituire le commissioni consiliari, in modo da agevolare il lavoro del consiglio comunale. I passaggi da fare erano: inserimento delle commissioni consiliari nello Statuto comunale, approvazione di un nuovo Regolamento di funzionamento del consiglio comunale e nomina delle commissioni consiliari. In tutto questo ricordo che ci sono stati mesi in cui l’amministrazione comunale si è dovuta occupare in maniera esclusiva dell’emergenza sanitaria. Ancora oggi il ritorno alla normalità richiede impegno. Basti pensare ai lavori programmati ed effettuati nelle nostre scuole in tempi record. Il 25 maggio abbiamo fatto l’insediamento della commissione consiliare per il regolamento del consiglio e per gli affari istituzionali, che deve istruire i passaggi necessari. A fine luglio abbiamo approvato in consiglio comunale la variazione dello Statuto e il prossimo passaggio sarà la variazione del Regolamento. Soltanto dopo sarà possibile nominare i consiglieri nelle commissioni. Per quanto riguarda le commissioni comunali, invece, è stato deciso che diventeranno strumenti di partecipazione delle cittadine e dei cittadini”.

“Ora – conclude Deidda -, io faccio notare che il consigliere Rusconi, che siede ai banchi dell’opposizione da più di cinque anni, dovrebbe saperle queste cose. Quindi esorto i consiglieri del gruppo dell’opposizione a parlarsi e confrontarsi prima di buttare in polemica una questione semplicemente tecnica. La politica è bella, e lavorare al servizio delle istituzioni è altrettanto bello. A volte qualcuno cerca di trasformare tutto questo in un giochino inutile di colpe e giudizi. Peccato.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.