Parchi gioco inclusivi, ok alla mozione di Per un’altra Santa Croce

La consigliera Cicala: "Una vittoria per i bambini con disabilità, le loro famiglie e l'intera società"

Parchi gioco inclusivi a Santa Croce sull’Arno, ok alla mozione di Per un’altra Santa Croce, soddisfazione della consigliera Benedetta Cicala.

“Il bisogno della persona con disabilità – sottolinea Cicala – quello soprattutto di trovare un contesto ambientale accessibile, che sia idoneo a ridimensionare la sua disabilità, perché è il contesto che può fare la differenza tra il permettere o meno la partecipazione del soggetto alle attività proposte nella società. Partendo da questo principio non posso che esprimere una grande soddisfazione per il fatto che allo scorso consiglio comunale (12 novembre, ndr) è stata approvata la mozione presentata dal Gruppo consiliare Per un’altra Santa Croce che prevede la predisposizione di parchi giochi inclusivi nella nostra città”.

“Un parco giochi inclusivo – spiega – è un luogo in cui i bambini con abilità e capacità diverse possono giocare insieme, interagire tra loro, utilizzando i giochi installati nel parco, diminuendo di fatto le distanze che possono venirsi a creare di fronte alla diversità. È importante che il diritto al gioco sia garantito a tutti i bambini e che gli amministratori mettano in atto interventi che tengano conto delle specifiche esigenze delle persone con disabilità”.

“Purtroppo non sempre è stato così. Lo scorso luglio, infatti, l’amministrazione comunale di Santa Croce sull’Arno ha investito 90mila euro per installare nuovi giochi in otto spazi pubblici di gioco e di svago (via Settembrini, Piazza Padre Pio, via Buozzi, via Caduti dell’Arma dei Carabinieri, via Angiolieri, il giardino della scuola dell’infanzia Poggio fiorito, piazza Fratelli Cervi e Piazza Pier Paolo Pasolin) e non è stato realizzato alcun intervento specifico per i bambini con disabilità”.

“Adesso, però – prosegue Cicala – grazie all’approvazione della nostra mozione saranno inseriti giochi fruibili dai bambini con disabilità nella frazione di Staffoli ai giardini di via Karl Marx entro il 2021; inoltre anche il futuro parco urbano nel capoluogo sarà realizzato in modo da favorire l’inclusione delle persone con disabilità”.

“Sono contenta – conclude Cicala – di aver portato alla luce alcune necessità delle persone con disabilità attraverso una proposta costruttiva che è stata condivisa dalla maggioranza. L’approvazione della mozione, che è finalizzata a perseguire una politica di inclusione, rappresenta un’importante vittoria non solo per i bambini con disabilità e le loro famiglie, ma per l’intera società”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.