Medico solo al telefono dalle 24 alle 8, M5s: “In Toscana sarà vietato ammalarsi di notte” foto

Preoccupa che nella stessa ordinanza si prospetti che questa modalità possa proseguire anche ad emergenza terminata

“In Toscana sarà vietato ammalarsi di notte. Dalle 24 alle 8 sarà possibile solo parlare con un medico al telefono sul modello Hub-Spoke, col risultato di indurre i cittadini a ricorrere direttamente ai pronto soccorso degli ospedali anche in mancanza di effettiva necessità, mettendo ancora più sotto pressione il sistema sanitario pubblico in questo momento di emergenza”.

Lo dice la consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Silvia Noferi commentando l’ordinanza 107 del 19 novembre 2020 con la quale “i medici di assistenza primaria e di continuità assistenziale (ovvero le guardie mediche) contribuiranno a eseguire i test antigenici rapidi nel tentativo di tornare ad avere il controllo sul tracciamento sfuggito di mano, ma si dimentica di dire ai cittadini toscani che mentre si tira da una parte la coperta, rimane corta dall’altra”.

Alla consigliera preoccupa anche che nella stessa ordinanza si prospetti che questa modalità possa proseguire anche ad emergenza terminata. “Abbiamo presentato una mozione per chiedere alla giunta di riattivare il servizio di continuità assistenziale notturna fino alle 8 di mattina una volta concluso lo stato d’emergenza, implementare in modo significativo il numero di medici impegnati nel servizio, in particolar modo durante il fine settimana e nelle località geograficamente più isolate, per potenziare l’assistenza medica territoriale anche in prospettiva futura”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.