Il centro medico di Ponte a Egola rimane, l’opposizione: “Merito dei cittadini e della consulta”

“Il comune non ha fatto niente per ottenere questo risultato”.

“ll centro medico di via Giordano Bruno a Ponte a Egola potrà continuare a svolgere il proprio importante ruolo, perché vi hanno aderito alcuni dei medici di base che hanno preso il posto dei pensionati e perché è stato possibile anche garantire la continuità di alcuni servizi specialistici, tra cui quello di ginecologia”. La soddisfazione è espressa dai tre capigruppo di opposizione in consiglio comunale a San Miniato: Roberto Ferraro per la Lega, Michele Altini per Forza Italia e Manola Guazzini per CambiaMenti. Insieme, i gruppi di minoranza esultano per il presidio medico che non subirà una chiusura, ma puntano il dito contro l’amministrazione comunale.

“Il merito – hanno detto Altini, Guazzini e Ferraro – è in primo luogo dei cittadini che hanno sollevato la questione con una petizione sotto cui sono state raccolte oltre 1600 firme, e della consulta di Ponte a Egola che ha sollecitato risposte da parte dell’amministrazione comunale e dell’Asl.

Le forze politiche di opposizione hanno avuto il merito di aver dato rilevanza pubblica e istituzionale alla questione, avanzando proposte concrete e costringendo a discuterne in consiglio comunale una maggioranza che ha fatto di tutto prima per rinviare il voto, e poi per eludere ogni impegno.

Il comune non ha avuto nessuna parte nel risultato ottenuto, perché non ha fatto nulla neanche di quello che era scritto nella mozione di maggioranza poi approvata: né il confronto con l’Ausl, né il confronto con i medici del territorio. Meno che mai la sollecitazione all’Ausl per la messa in sicurezza del distretto sociosanitario di Ponte a Egola”.

“Al di là dello svolgimento della vicenda – hanno concluso – la conclusione positiva è ovviamente un’ottima notizia, che deve stimolare tutti a un maggior impegno sui temi della ricostruzione di una rete sanitaria territoriale. Le forze politiche di opposizione Lega, CambiaMenti e Forza Italia sonomolto soddisfatti della conferma del centro medico a Ponte a Egola. Lo sarà anche il Pd?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.