Nuove regole per via Checchi, l’assessore Gargani difende le scelte

Dopo le polemiche del consigliere Cordone risponde l'amministrazione: "Sempre aperti alle proposte di cittadini e operatori commerciali"

“L’amministrazione comunale è sempre aperta alle proposte che vengono dai cittadini e dagli operatori commerciali del territorio. Per quanto riguarda via Checchi, recentemente riqualificata, siamo stati noi per primi a organizzare un incontro per ascoltare le proposte di tutti”.

L’assessore alla mobilità di Fucecchio Fabio Gargani replica così all’invito arrivato dal consigliere comunale Marco Cordone, esponente della Lega-Salvini.  “Prima di decidere su via Checchi – prosegue l’assessore – abbiamo promosso un incontro invitando residenti, commercianti e associazioni. Siamo sempre disponibili ad ascoltare tutti, purché ci siano delle proposte concrete: invece finora l’unica richiesta sembra essere quella di riportare tutto alla situazione precedente, ad una sorta di parcheggificio. Un po’ come avvenne anni fa per piazza Montanelli. Sembrava che non ci fossero alternative alla sosta delle auto, oggi invece chi immaginerebbe piazza Montanelli come un parcheggio?”

Per venire incontro alle necessità delle persone domiciliate in via Checchi, l’amministrazione comunale ha previsto che dalle 19 fino alle 9 dei giorni feriali e per le intere giornate di sabato e di domenica sia consentito ai residenti parcheggiare la propria vettura negli stalli. La volontà del Comune è quella di garantire la sicurezza su una strada del centro storico che ha una carreggiata particolarmente stretta e che quindi nelle ore di punta, con le auto in sosta su un lato, non permetterebbe ai pedoni di muoversi in sicurezza. L’altro motivo per cui l’amministrazione ha deciso di lasciare libera la strada durante il giorno è quello della valorizzazione del centro.

“Dopo aver ridato lustro a via Checchi con la nuova pavimentazione in pietra di Matraia e con l’asfalto architettonico – conclude Gargani – ci sembrava opportuno rendere più fruibile a tutti questo passaggio fra due piazze importanti della città, piazza Amendola e piazza Montanelli. Abbiamo cercato un giusto compromesso che non fosse penalizzante per i residenti e che al tempo stesso valorizzasse questo angolo del nostro centro storico. I residenti possono lasciare le auto in sosta la sera, la notte e i giorni festivi, mentre durante il giorno possono parcheggiare nelle tante aree di sosta gratuite che si trovano a ridosso del centro. Con la nuova disposizione siamo riusciti anche a garantire gli stalli di sosta per i mezzi di soccorso della Croce Rossa mentre alla Misericordia abbiamo messo a disposizione posti auto di proprietà comunale nelle immediate vicinanze in modo da non creare disagi a queste due preziose realtà locali. A dimostrazione che il confronto e l’ascolto è alla base delle nostre scelte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.