Quantcast

Santa Maria a Monte, Coppola lascia il consiglio. Entra Faraoni

Petri diventa capogruppo di Santa Maria a Monte di tutti

Nuovi volti in consiglio comunale a Santa Maria a Monte. Fra i banchi dell’opposizione, con una surroga che sarà votata domani alle 18,15 come primo punto all’ordine del giorno, entrerà a far parte della compagine Patrizia Faraoni, del Partito Democratico. La nomina arriva a seguito delle dimissioni di Sergio Coppola, già capogruppo della lista di centrosinistra Santa Maria a Monte di tutti nella quale fu candidato sindaco alle scorse elezioni.

Una decisione, quella di Coppola, giustificata con motivazioni di carattere personale. Il ruolo di capogruppo per la lista, che unisce esponenti di Pd, Leu e società civile anche se a questo punto si trova rappresentata in consiglio da tre esponenti Pd, sarà assunto da Francesco Petri. Faraoni, 49 anni, sandonatese, lavoratrice autonoma, dal novembre 2019 ricopre anche il ruolo di segretaria del Pd santamariammontese.

Alle elezioni del 2018 risultò prima dei non eletti dietro Petri e Manola Diomelli, con 96 preferenze, fra cui 70 raccolte proprio nella ‘sua’ San Donato. “Ho preso atto – ha detto la neo consigliera – con dispiacere delle dimissioni di Coppola, che spero continui comunque a dare il suo contributo a sostegno della lista che tutti rappresentiamo e con la quale ci siamo presentati tre anni fa. Darò il tutto e per tutto, in maniera costruttiva, per essere utile alla mia comunità fino alla fine della legislatura”.

Considerando che la surroga occupa uno dei primi punti all’ordine del giorno, Faraoni potrà entrare in carica direttamente domani pomeriggio, prendendo parte ai lavori della sessione. Fra le questioni in discussione anche alcune sostituzioni fra i membri delle commissioni, l’approvazione delle modifiche allo statuto della società Farmavaldera, la presa d’atto dell’accordo di programma della Regione Toscana con proroga del consorzio fra i comuni per la realizzazione di strutture e servizi avanzati per le imprese e, infine, lo scioglimento della convenzione che legava i comuni di Santa Maria a Monte e Montopoli per i servizi del segretario comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.