“Una ‘commissione di inchiesta’ sul crollo della passerella”, la chiede il Pd

"Alternanza di competenze negli uffici tecnici ha provocato una grande disorganizzazione e accentuato la destabilizzazione"

“Il Partito democratico di Santa Maria a Monte ritiene che le modalità delle gare di appalto e le scelte progettuali siano prioritariamente scelte politiche per le quali l’amministrazione in primis è chiamata a rispondere”. Anche per questo, la segretaria dell’unione comunale Patrizia Faraoni e la segreteria dell’unione comunale del Pd chiedono “a tutta la giunta come sia stata effettuata la scelta progettuale della passerella e quali sono state le motivazioni che hanno portato a tale scelta”.

Il Partito democratico di Santa Maria a Monte, dopo aver chiesto un consiglio comunale aperto (qui) sul crollo della passerella ciclopedonale ormai prossima al completamento (qui), “ritiene necessario che l’amministrazione comunale costituisca una ‘commissione di inchiesta’ (che in termini propri è uno strumento del Parlamento previsto dalla Costituzione, ndr) che faccia chiarezza sulle cause e sulle responsabilità politiche e tecniche”.

Il Pd ritiene inoltre “che la sicurezza e il bene dei cittadini siano direttamente proporzionali al senso di responsabilità, alle competenze e alle capacità che un’amministrazione deve mettere in campo per garantire che le sue scelte politiche siano ben realizzate. Riteniamo che questa amministrazione non abbia purtroppo la capacità di fare scelte attente sia nella definizione dei ruoli tecnici, sia nella programmazione politica che i tecnici devono poi realizzare con competenza e responsabilità.

Ultimamente, abbiamo assistito a un’alternanza di competenze negli uffici tecnici che hanno provocato a nostro avviso una grande disorganizzazione e accentuato la destabilizzazione e la confusione di ruoli competenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.