Quantcast

Pd, Letta nomina l’empolese Tinagli come vicesegretaria

Con lei il siciliano Giuseppe Provenzano, laureato alla scuola superiore Sant'Anna di Pisa

Il segretario nazionale del Partito Democratico Enrico Letta ha nominato Irene Tinagli e Giuseppe Provenzano vicesegretari del partito. Le nomine verranno sottoposte all’approvazione della prossima assemblea nazionale. Ai sensi dell’articolo 9 dello Statuto, Irene Tinagli svolgerà le funzioni di vicaria. Ad annunciarlo una nota del Pd.

Irene Tinagli, 46 anni, è nata ad Empoli. Economista si è specializzata in sviluppo economico e innovazione all’università Carnergie Mellon di Pittsburgh. Ha insegnato management e organizzazione all’università Carlos III di Madrid. Ha partecipato alla fondazione del Pd, come componente dell’assemblea costituente e della commissione che ha redatto lo statuto. Tra il 2013 e il 2018 è stata deputata della Repubblica. Attualmente presiede la commissione per i problemi economici e monetari del parlamento europeo.

Giuseppe Provenzano, 39 anni, è nato a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. Laureato e dottorato alla Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, è economista alla Svimez. Ha partecipato alla fondazione del Pd come componente dell’assemblea costituente. Dal 2017 fa parte della direzione nazionale. Nel 2019 è stato nominato responsabile delle politiche del lavoro in segreteria nazionale. Tra il 2019 e il 2021 è stato ministro per il sud e la coesione territoriale del governo Conte II. Ha presieduto il gruppo di lavoro dei ministri del Partito socialista europeo (Pes) che si occupano di coesione e sviluppo regionale”.

“Sono molto felice – ha detto Alessandra Nardini – che Peppe Provenzano e Irene Tinagli siano i nuovi vicesegretari nazionali del Pd. Lo sono perché una di loro è una donna e una brava parlamentare europea e lo sono moltissimo per Peppe, a cui mi lega grande affinità politica e una vera amicizia. Peppe lo sentiamo anche un po’ pisano: qua ha studiato, ha fatto politica e due anni fa siamo stati insieme capilista per l’assemblea nazionale Pd in provincia di Pisa a sostegno di Nicola Zingaretti. In questi anni ha saputo rappresentare senza dubbio un punto di riferimento per la sinistra, anche con il suo lavoro da Ministro. A Peppe e Irene un grandissimo augurio di buon lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.