Quantcast

Disabilità, Forza Italia chiede un tavolo in Regione con Ferrovie dello Stato: “Via le barriere architettoniche dalle stazioni”

Il consigliere Stella rilancia: “Un garante regionale”

Non arriveremo mai ad una società pienamente inclusiva senza aver reso pienamente accessibile e fruibile per le persone con disabilità tutti i mezzi di trasporto e i luoghi per accedervi”. Si è svolta oggi (20 aprile) la diretta Facebook di Forza Italia Toscana dedicata alle persone con disabilità organizzata da Marco Becattini, responsabile regionale dipartimento disabilità di Forza Italia Toscana, e moderata da Lorenzo Somigli.

“Problemi irrisolti e proposte concrete per le disabilità”. Marco Becattini, fondatore dello sportello disabilità, ha riferito del suo tour nelle stazioni fiorentine che ha evidenziato anche gravi lacune. A questo approfondito reportage ne seguirà un altro con Giampaolo Giannelli, responsabile regionale dipartimento trasporti, dedicato al trasporto su gomma urbano ed extraurbano. Giannelli ha sottolineato: “Dobbiamo chiedere un tavolo con Regione Toscana e Rfi affinché si adotti un piano di messa a norma e abbattimenti barriere architettoniche di tutte le stazioni toscane”.

Il capogruppo in consiglio regionale Marco Stella, che ha sperimentato sulla sua pelle i problemi che le persone con disabilità vivono quotidianamente, ha rilanciato la sua proposta per un Garante regionale delle persone con disabilità che possa fare da collettore di istanze e richieste. Massimo Mallegni, senatore e coordinatore regione, ha riferito di aver riportato al Ministro delle infrastrutture e trasporti Enrico Giovannini le tante problematiche ancora lontane da una soluzione. Ampio spazio a Giusy Versace che ha sottolineato quanto ancora si debba fare sul fronte delle disabilità, soprattutto a livello culturale perché le discriminazioni sono ancora molte e molto pesanti, a partire dalle terminologie utilizzate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.