Quantcast

Montemagni (Lega): “Giani temporeggia sul caso Gori”

La capogruppo della Lega attacca

“Giani prende tempo sul caso Gori a spese dei toscani: mancano lucidità e fermezza”. A sostenerlo è Elisa Montemagni, capogruppo della Lega in consiglio regionale.

“Parrebbe essere uno dei personaggi chiave della grave vicenda che, da qualche giorno, è giustamente alla ribalta della cronaca nazionale. Eppure – prosegue il consigliere – il fidato capo di gabinetto del presidente Giani, Ledo Gori, è attualmente in ferie forzate, ovviamente retribuite e sembra stia instaurando un vero e proprio braccio di ferro col suo datore di lavoro”.

“Il rapporto tra Giani e Gori – precisa l’esponente leghista – è per definizione fiduciario ed in questo genere di rapporti non esistono mezze misure; se la fiducia esiste, il presidente deve allora difenderlo fino in fondo, se invece non c’è più deve mandarlo a casa immediatamente. Una domanda sorge, dunque, spontanea: come mai tutta questa titubanza? Sarà uno dei quesiti che gli porremo fra pochi giorni in Aula”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.