Quantcast

Si incantenano davanti al consiglio regionale per dire no ai tagli ai servizi dell’ospedale di Volterra

Sostegno alla protesta del consigliere regionale di Fratelli d'Italia Diego Petrucci

“Per difendere i loro diritti sono dovuti tornare a incatenarsi sotto il consiglio regionale. Sono idealmente a fianco delle associazioni che si battono per la difesa dell’ospedale di Volterra, dove la Regione sta tagliando i servizi per i cittadini. È necessario ripristinare la terapia sub intensiva cardiologica, la pediatria nelle ore notturne e nei giorni festivi, il reparto di terapia intensiva. L’aver tagliato questi servizi significa aver abbandonato al proprio destino un intero territorio, isolato geograficamente e con una viabilità che non consente spostamenti agili e veloci”. Così dichiara il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della commissione sanità.

“Il fallimento del modello Rossi-Saccardi – sottolinea – sotto la spinta del Covid, ha dimostrato come gli ospedali periferici debbano essere rafforzati e non indeboliti per poter rispondere alle necessità della popolazione in maniera efficace. Invece, il diritto alla salute dei residenti di Volterra e della dell’alta Val di Cecina è messo a rischio dalle politiche sanitarie della Regione che, da anni, stanno accentrando e accorpando i servizi a danno di tante comunità territoriali toscane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.