Quantcast

No alla riapertura della discarica Grillaia, aderisce alla manifestazione anche l’associazione La Rossa

Invito partecipare al presidio che si terrà martedì 6 luglio alle 14,30 in via Cavour a Firenze, sotto la sede della Regione Toscana.

L’associazione La Rossa aderisce e sostiene la manifestazione organizzata dal Gruppo Zero contro la riapertura della discarica Grillaia di Chianni, autorizzata da una scellerata delibera della Regione Toscana.

“Invitiamo  – scrivono in una nota –  tutti e tutte a partecipare al presidio che si terrà martedì (6 luglio, ndr) alle 14,30 in via Cavour a Firenze, sotto la sede della Regione Toscana. La riapertura comporterebbe il conferimento di 270000 metri cubi di cemento-amianto nella discarica mediante il trasporto su gomma, coinvolgendo per anni non solo la zona della discarica ma tutti i territori vicini con conseguenti gravi pericoli e danni per l’ecologia, la salute pubblica, l’immagine e l’economia delle nostre zone. Tra l’altro da rilievi fatti è già stata evidenziata la presenza di sversamenti di sostanze anche tossiche derivante dagli anni della precedente apertura, quindi sarebbe opportuno che le amministrazioni pubbliche ripensassero a alternative, come una bonifica del territorio, magari riuscendo ad accedere a fondi europei, piuttosto che a perseverare sulla via della svendita favorendo interessi privati a scapito della salute pubblica. Durante questo periodo di silenzio su questa vicenda da parte della regione  e anche purtroppo di tante amministrazioni locali, stiamo attendendo anche l’esito del ricorso al Tar che potrebbe bloccarne la riapertura. Intanto rinnoviamo l’invito a partecipare a questo e ai prossimi importanti appuntamenti per tenere alta l’attenzione e far pressione sulla politica, i media e l’opinione pubblica e riuscire così nell’obiettivo di fermare la delibera e la riapertura della discarica”.

L’appuntamento quindi è per martedì (6 luglio) alle 14,30 a Firenze sotto la sede della Regione Toscana per chi arriverà con mezzi propri, altrimenti alle 13,10 alla stazione di Pontedera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.