“Il pronto soccorso cade a pezzi”, Fratelli d’Italia chiede l’intervento della Regione foto

Presentata un’interrogazione urgente: “Sulla sicurezza non si deve né scherzare né risparmiare”

Condizioni fatiscenti”: così i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Matteo Bagnoli e Claudio Valleggi descrivono la struttura del pronto soccorso dell’ospedale Lotti di Pontedera. E per fare chiarezza presentano un’interrogazione urgente per chiedere al comune di valutare lo stato della struttura.

Nel testo, inoltre, si domanda a che punto sia l’iter della proposta fatta dal Fratelli d’Italia, e approvata ad unanimità dal consiglio comunale di Pontedera e dalla maggior parte dei Comuni della Valdera, che impegnava i comuni a promuovere in Regione una richiesta di ristrutturazione e ampliamento del pronto soccorso dell’ospedale di Pontedera. Della situazione è stato immediatamente informato anche il consigliere regionale Diego Petrucci, membro della Commissione sanità.

“Il pronto soccorso sta letteralmente cadendo a pezzi – dicono i consiglieri di Fratelli d’Italia a Pontedera Matteo Bagnoli e Claudio Valleggi -. Non si può continuare a far finta di nulla, a rischio c’è l’incolumità dei pazienti e di tutti gli operatori sanitari che ogni giorno salvano vite e curano le persone fra quelle mura. Sulla salute e la sicurezza dei cittadini non si deve né scherzare né risparmiare. Per questo, con la presentazione dell’interrogazione urgente vogliamo che il Comune e la Regione si attivino immediatamente per la ristrutturazione e l’ampliamento del pronto soccorso del Lotti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.