Quantcast

Fantozzi (Fdi): “No alla contemporaneità fra abbattimenti in selezione e caccia al cinghiale”

Il consigliere regionale chiederà una modifica alla normativa: "Si rischia un conflitto fra cacciatori"

“È impossibile la contemporaneità tra abbattimenti in selezione e battute di caccia al cinghiale. Una delibera regionale sta provocando una rivolta tra i cacciatori. Con un’interrogazione chiederò alla Regione di modificare la normativa”. Lo annuncia il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, dopo aver sentito il parere di numerosi cacciatori.

“La contemporaneità – fa notare Fantozzi – può essere valida solo nel momento in cui la caccia è chiusa, mentre quando la caccia è aperta risulta impossibile la presenza dei cacciatori selettori insieme alle squadre di caccia al cinghiale. Si creerebbe un conflitto tra cacciatori. Infatti, se nella stessa zona, nei giorni immediatamente precedenti la battuta di caccia al cinghiale, sono passati i cacciatori di selezione hanno naturalmente spaventato la selvaggina per cui la squadra non trova niente da cacciare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.