Quantcast

Keu sotto la regionale 429, Barnini e Giani ai residenti: “Bonifiche per garantire salute e ambiente”

Incontro con i rappresentanti della zona limitrofa al lotto V che chiedono controlli e trasparenza

“La Regione opererà le bonifiche necessarie per rendere sicuro il territorio a tutela della salute della popolazione”. Questo l’impegno preso dal presidente della Regione Eugenio Giani nel corso dell’incontro, insieme alla sindaca di Empoli Brenda Barnini, con i rappresentanti dei residenti delle zone limitrofe al sito sottostante al lotto V della strada regionale 429.    

Il presidente Giani ha preso atto delle preoccupazioni dei cittadini che, tramite i loro rappresentanti, hanno chiesto rapidi interventi, estensione dei controlli e informazioni sullo stato di avanzamento di progetti e lavori.

“Comprendo la forte preoccupazione dei cittadini che ci chiedono di mettere in campo azioni incisive. La loro priorità è anche la nostra – ha detto il presidente – la salute. E la tutela della salute non può che passare attraverso la tutela dell’ambiente. La messa in sicurezza del territorio è il primo passo per raggiungere questo obiettivo ed è il criterio ispiratore del lavoro messo in campo in questi mesi dalla Regione insieme al Comune di Empoli e agli altri comuni coinvolti, con il supporto tecnico di Arpat e il coordinamento del Commissario straordinario per il presidio e il coordinamento delle attività in materia di ambiente e inerenti alle problematiche legate al Keu”.

“Ringrazio il presidente Giani – ha affermato Brenda Barnini – per l’impegno forte e in prima persona preso davanti ai cittadini. Siamo sicuri che la Regione farà tutto ciò che è necessario per garantire la salute delle persone e la tutela dell’ambiente. Come amministrazione comunale ribadiamo l’impegno preso per l’ampliamento della rete idrica e faremo la nostra parte per mantenere alta l’attenzione su questa vicenda nell’interesse di tutto il territorio”.

“Accogliamo molto positivamente la disponibilità della Regione e del Comune a risolvere il problema che ci affligge dallo scorso aprile”, dicono i residenti che hanno focalizzato l’attenzione su sette punti per loro fondamentali al raggiungimento dell’obiettivo, dall’acquedotto alla bonifica del sito, passando per controlli trimestrali sui pozzi e sul rilevato stradale. “Siamo fiduciosi – proseguono – dell’impegno preso dalle amministrazioni e rimarremo attenti a monitorare l’avanzamento dei lavori sul territorio“.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.