Quantcast

La certificazione De.Co in una mozione per valorizzare i prodotti locali

Lambertucci e Fanella l'hanno depositata perché è "Uno strumento, a costo zero, di promozione delle attività agroalimentari e artigianali tradizionali"

Una mozione per l’istituzione e il riconoscimento attuativo della certificazione De.Co – Denominazione Comunale di Origine per la valorizzazione locale delle attività agroalimentari tradizionali. L’hanno depositata i consiglieri comunali di Santa Croce sull’Arno Alessandro Lambertucci e Valentina Fanella.

Un’attestazione comunale, spiegano “che dimostra l’origine locale del prodotto, ne fissa la sua composizione, ne garantisce gli ingredienti ai produttori del territorio e ai consumatori e gli conferisce così un’identità riconoscibile sul mercato. Uno strumento, a costo zero, di promozione e valorizzazione delle attività agroalimentari e artigianali tradizionali, viste quale incentivo di marketing territoriale, che permette, per di più, il censimento dei prodotti locali.

È un sistema che vuole difendere il locale rispetto al fenomeno della globalizzazione, la quale tende a omogeneizzare prodotti e sapori.
In forza dei riconoscimenti De.C.o. il territorio e le eccellenze escono dall’anonimato, generando una valorizzazione reale della filiera, con la creazione di un valore aggiunto dato dal marchio. De.Co. può essere un prodotto tipico agricolo coltivato in un determinato territorio; un prodotto dell’artigianato alimentare come una ricetta, una preparazione alimentare che identifica abitudini culinarie degli abitanti del paese (si pensi per esempio all’amaretto santacrocese o al panino messicano), solitamente legata ad una tradizione o un prodotto dell’artigianato inteso invece come sviluppo e produzione di un manufatto tradizionale.

Dall’artigianato alimentare spesso sono scaturite nel tempo sagre e feste caratterizzanti le abitudini del luogo e a tal proposito dove viene riconosciuta la De.Co. viene istituito un albo comunale delle iniziative e manifestazioni, nel quale sono iscrivibili le manifestazioni che hanno almeno due edizioni consecutive.

La De.Co rappresenta un efficace strumento di promozione dell’immagine del Comune, con ricadute positive sull’intera comunità, comunicando e promuovendo il patrimonio culturale e ambientale oltre i propri confini locali, perché valorizza le attività agroalimentari e artigianali tradizionali, incentiva il marketing territoriale e permette il censimento dei prodotti locali.

Esiste infatti un turismo di ‘nuova generazione’ enogastronomico legato alla cultura territoriale che ha quale vetrina il Borsino del Turismo De.C.o. che rappresenta esso stesso una filiera itinerante, una mostra mercato delle eccellenze di produzione locale. Abbiamo aggiunto alla mozione un facsimile di possibile marchio a denominazione comunale di origine per meglio far comprendere la proposta. Ci auguriamo che questa amministrazione sappia cogliere la grande importanza di questa opportunità e offrire un valore aggiunto ai nostri prodotti e produttori locali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.