Quantcast

Cicala: “Accettata la mia proposta”. E Santa Croce diventa viola per i diritti delle persone con disabilità

"Ho chiesto all’amministrazione comunale di realizzare il giorno 3 dicembre un’iniziativa che abbia come finalità quella di celebrare la giornata internazionale"

Il 3 dicembre è la giornata internazionale che le Nazioni Unite dedicata alle persone con disabilità. “Questa giornata – ricorda la consigliera comunale di Santa Croce sull’Arno Benedetta Cicala – è stata istituita nel 1981 per promuovere maggior consapevolezza e comprensione delle questioni legate alla disabilità a partire dai diritti delle persone con disabilità.

Tra i principi che la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle persone con disabilità intende rispettare e promuovere vi è la piena ed effettiva partecipazione e inclusione delle persone con disabilità nella società. Ciò vuol dire che le persone con disabilità devono essere incluse in ogni aspetto della vita sociale, politica, economica e culturale delle comunità in cui vivono. Ciascun cittadino, ma soprattutto chi ha un ruolo istituzionale, ha il dovere di impegnarsi per l’effettivo rispetto di tutti i diritti delle persone con disabilità.

Se, come afferma l’Oms, la salute non è la semplice assenza di malattia, ma uno stato di benessere che riguarda aspetti fisici, psicologici e sociali, ciascuno di noi deve agire in modo da rimuovere gli ostacoli alla crescita personale e collettiva degli individui. L’inclusione delle persone con disabilità all’interno della società rappresenta una prospettiva, un orizzonte a cui tendere affinché si possa dire di avere davvero a cuore la dignità, la libertà, i diritti e la salute delle persone”.

Per questo, la consigliera comunale ha “chiesto all’amministrazione comunale di realizzare il giorno 3 dicembre un’iniziativa che abbia come finalità quella di celebrare la giornata internazionale delle persone con disabilità. Sono contenta che la mia richiesta sia stata accolta dall’amministrazione comunale, quindi il prossimo venerdì la biblioteca e la piazza del nostro comune saranno illuminati di viola. Il messaggio che si vuol dare è che nella prospettiva di voler difendere i diritti delle persone con disabilità, noi ci siamo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.