Quantcast

Scuole sicure, Lega: “Non erano meglio i sanificatori di aria?”

"La voce manutenzione scuole, con un importo stanziato di 140mila euro, si sostanzierà nella tinteggiatura interna di due Primarie"

“In occasione dell’ultimo consiglio comunale è stata esaminata una consistente variazione di bilancio a seguito dell’utilizzo di fondi statali per circa 500mila euro pervenuti al Comune nei mesi passati per far fronte alle spese legate al Covid. L’amministrazione comunale ha destinato l’ingente somma alla copertura di numerose voci di spesa connesse alla pandemia quali il servizio igiene urbana, raccolta e smaltimento rifiuti covid, manutenzione scuole, contributi ad associazioni e imprese”. Lo sottolinea il gruppo della Lega nel consiglio di San Miniato.

La voce “manutenzione scuole”, con un importo stanziato di 140mila euro, spiegano i consiglieri comunali “si sostanzierà nella tinteggiatura interna di due scuole primarie con utilizzo di tinte con specifico brevetto avente azione virucida. Tinta che, secondo una recensione giornalistica del prodotto, ha dimostrato attività virucida continuativa, capace di degradare il virus che si deposita nelle pareti”.

Il gruppo consiliare della Lega, pur apprezzando l’intenzione dell’Amministrazione di voler migliorare la sicurezza delle scuole, “ha evidenziato come la igienizzazione delle aule poteva essere raggiunta anche con altri strumenti meno costosi e di più rapida messa in atto, quali i sanificatori d’aria da collocare in ogni aula. Semplici strumenti la cui attività virucida è corrispondente al 99,9% con conseguente forte riduzione del rischio di infezioni da virus e batteri. Con una spesa di circa 40mila euro si sarebbero potuti acquistare 100 sanificatori da collocare in 100 aule.

Poiché l’ipotesi suggerita non è stata accolta neppure questa volta, evidentemente l’Amministrazione continua a preferire la sanificazione dell’aria mediante il moderno metodo della apertura finestre. Non valeva forse la pena investire poche decine di migliaia di euro per dotare le aule delle scuole – almeno quelle più affollate – anche di sanificatori di aria? Anche questa volta è stata persa una occasione per rafforzare la sicurezza sanitaria delle scuole”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.