“La minoranza ha il compito di controllare chi governa, non deve essere interpellata” foto

Oliveri, favorevole al mercato in piazza Romero, sottolinea: "Posizione diversa dal capogruppo di minoranza Per un’altra Santa Croce Lambertucci"

“Mi vedo costretto a dire che mi trovo in una posizione diversa dal capogruppo di minoranza Per un’altra Santa Croce Alessandro Lambertucci in merito al voler far ritornare il mercato in centro”. Ci tiene a precisarlo Vincenzo Oliveri, capogruppo di Asma 2.1.

“Alle domande che pone e la Sindaca non risponde, anche se non sono il diretto interessato, visto che anch’io sono un consigliere comunale voglio dire come la penso”. Ecco, allora, la sua posizione: “Se si vuole parlare del mercato parliamo del mercato, poi sul resto è da almeno 10 anni come cittadino e tutt’ora come consigliere d’opposizione che combatto duramente questa amministrazione per le numerose scelte sbagliate che fa su tutti i fronti, se dovessi elencare tutto scriverei un libro. Non credo che la sindaca Giulia Deidda debba convocare la minoranza per decidere cosa fare, caso mai oltre che i diretti interessati cioè gli ambulanti e commercianti può sentire anche cosa ne pensa la cittadinanza.

Come capogruppo di minoranza Asma 2.1 ripeto all’infinito che non sono quasi mai d’accordo sulle decisioni che prende l’Amministrazione nel governare questo comune ma aver deciso di spostare il mercato in piazza Romero lo condivido in quanto questa piazza è la sua giusta collocazione e non certo dov’era collocato in precedenza, privo di presupposti per la sicurezza, enormi problemi di viabilità, di pulizia delle strade, di parcheggi, di personale del comune impiegato, di attacchi per la corrente per gli ambulanti di genere alimentare eccetera.

Non basta sostenere che il mercato torni in centro senza dire dove piazzarlo o qualcuno pensa di seminarlo in tutte le vie del paese? Infine dipende da che parte sta la cittadinanza: ci potranno essere anche alcune aspre critiche e polemiche ma ci sono tantissimi commenti a favore sul mercato in piazza Romero per sempre, piazza progettata appositamente per il mercato settimanale. Faccio presente che la maggioranza degli ambulanti negli anni passati ha espresso la loro soddisfazione nel rimanere in piazza Romero nonostante la stessa fosse stata indicata come sede provvisoria. Ora, a distanza di anni, alcuni ambulanti vorrebbero il mercato nel centro storico. Ogni qualvolta è stato spostato il mercato gli ambulanti che si sono visti assegnare lo spazio del banco in un posto poco visibile giustamente si sono lamentati, questo in piazza Romero non si è verificato in quanto i banchi sono distanziati ma ben allineati e visibili da tutte le persone che frequentano il mercato.

Come minoranza, non essere interpellati sulle scelte che fanno la Sindaca e la sua giunta sulle opere pubbliche o su qualsiasi cosa non lo trovo scandaloso. Fino ad oggi non ho mai visto sia a livello nazionale, regionale o locale chi vince le elezioni che poi per attuare delle decisioni su alcune scelte convochi l’opposizione. La minoranza, secondo il sottoscritto, ha il compito di controllare chi governa, di fare una dura opposizione nelle sedi istituzionali, attraverso la stampa o attraverso manifestazioni o quant’altro ritiene opportuno criticandola anche in modo aspro poi alla fine il giudizio nel bene o nel male lo daranno i cittadini alle elezioni successive. Ricordo solo un episodio in particolare quando la Sindaca presentò il progetto delle due rotatorie in via Roma e la sistemazione della nuova piazza Matteotti non convocò l’opposizione per sentire cosa ne pensava ma fece alcuni incontri serali con i cittadini per sentire se avevano delle proposte da fare, ne uscirono fuori diverse tra cui anche le mie, lei non le prese in considerazione e il suo progetto è andato avanti e abbiamo visto il risultato.

Chi non si ricorda i miei numerosi articoli sulla ‘Plaza de Oro’ o su ‘Via dell’Imbuto’? Ultimamente per i lavori di piazza Garibaldi l’opposizione o i cittadini sono stati convocati per sapere cosa ne pensavano? Magari la domanda del perché non è stata inaugurata alla Sindaca sarebbe opportuno farla. Quindi termino dicendo che i consiglieri secondo il sottoscritto devono far emergere con tutti mezzi a loro disposizione gli errori della sindaca e la sua giunta e informare in modo chiaro i cittadini e dare loro la possibilità di poterla giudicare e sapere chi votare alle prossime elezioni. Il punto è che non facendo parte della maggioranza è inutile chiedere di essere coinvolti sempre nelle decisioni che spettano a chi governa”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.