Quantcast

Santa Maria a Monte, una mozione in consiglio regionale per riaprire la Posta

“L’ufficio postale di Santa Maria a Monte è chiuso da due mesi, dall’8 novembre dello scorso anno per la precisione, a seguito di una rapina compiuta da dei malviventi che hanno fatto saltare in aria il bancomat dell’ufficio di via San Michele, causando danni alla struttura (qui). E’ stato un evento imprevisto che ha messo in difficoltà Poste Italiane, ma due mesi senza riaprire l’ufficio è inaccettabile e incomprensibile, per i residenti è un disservizio che rende complicata la gestione della quotidianità”.

Lo dice il capogruppo di Forza Italia al consiglio regionale della Toscana Marco Stella, che ha presentato una mozione che chiede alla Regione Toscana di impegnarsi per sanare la situazione. “Dopo diverse richieste da parte del sindaco – spiega -, Poste italiane ancora non ha fatto sapere la data di riapertura dell’ufficio (e noi glielo abbiamo chiesto).

Il sindaco ha anche proposto alla direzione provinciale delle Poste di allestire temporaneamente l’ufficio postale in dei locali messi a disposizione dal Comune, in attesa della sistemazione definitiva e del ripristino della funzionalità della struttura di via San Michele, ma finora nessuna risposta. Poste Italiane si è limitata a segnalare che gli uffici postali più vicini sono a Montecalvoli e a Castelfranco, ma sono soluzioni disagiate, soprattutto per gli anziani. Chiediamo a Poste di mettere fine a questo disservizio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.