Nuova base militare a Coltano, Del Ghingaro: “Il Parco si oppone alla Tirrenica e non al cemento”

Il primo cittadino di Viareggio sarcastico dopo il battibecco con il presidente dell'ente Migliarino San Rossore: "No alla mobilità dolce, sì a quella amara"

Sarà realizzata con i fondi del Pnrr dopo l’ok del presidente Mario Draghi la nuova base militare che sorgerà nell’area dell’ex Centro Radar di Coltano, alle porte di Pisa. Una struttura che diventerà la casa dei reparti dell’Arma dei carabinieri del Gis, dei gruppi cinofili e dei paracadutisti del Tuscania.

Sul fatto, dopo il botta e risposta dei giorni scorsi tra il presidente dell’ente Parco di Migliarino San Rossore Lorenzo Bani e il sindaco di Viareggio, interviene lo stesso Giorgio del Ghingaro.

“Nel Parco di Migliarino San Rossore ci si oppone al miglioramento in terra battuta di una pista ciclabile che già c’è, ma si dà il via libera alla costruzione (catrame e cemento) di una nuova base militare e per di più con i fondi del Pnrr – commenta Del Ghingaro -. Autorevoli esponenti istituzionali procedono al grido: no alla mobilità dolce, sì a quella amara”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.