Spaccio alle Cerbaie, Testai e Ramello (FI): “Situazione fuori controllo, serve l’esercito”

Gli esponenti di centrodestra: "Fucecchio ed i fucecchiesi meritano sicurezza"

“Sono ormai anni, troppi anni che chiediamo più sicurezza sul territorio comunale, ma al di là di operazioni lampo purtroppo manca un vero piano di repressione, prevenzione e contrasto al fenomeno dello spaccio”. A parlare sono il capogruppo Forza Italia di Fucecchio, Simone Testai, e la consigliera comunale Sabrina Ramello che denunciano la situazione di “spaccio nelle Cerbaie” proponendo “l’intervento dello stato con l’operazione strade sicure”. 

“Dopo i vari fatti – spiegano gli esponenti di Forza Italia – ricordiamo a febbraio una tentata rapina a Dreoli ai danni di una attività commerciale, i molti furti in abitazione verificatesi sui territori di Torre e Massarella e gli episodi di spari in pieno giorno sulle strade nei luoghi di spaccio. La situazione attuale è ormai sfuggita al controllo di quelle che sono le possibilità delle forze dell’ordine locali e le competenze dell’amministrazione comunale, che certo non manca in gravi ritardi nel prendere provvedimenti di contrasto a questi fenomeni criminosi”.

“Tuttavia consapevoli del ruolo istituzionale che ricopriamo e delle varie proposte che già in passato abbiamo fatto all’amministrazione per attuare azioni di contrasto al fenomeno dello spaccio e delle conseguenti attività criminali correlate, in data odierna abbiamo presentato una mozione consiliare dove impegniamo sindaco e giunta ad attivarsi dal prefetto ed il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica affinché venga inviato sul territorio un contingente dell’esercito italiano facente parte dell’operazione strade sicure, a supporto delle forze dell’ordine locali”.

“In uno degli ultimi comunicati stampa – continuano – proprio il sindaco ha affermato ‘Ora basta, serve l’offensiva dello stato, serve un’ampia azione delle forze dell’ordine’; proprio per questo abbiamo presentato questo importante atto a supporto dello stesso sindaco, che finalmente, dopo anni dalla sua affermazione ‘francamente uno stato di polizia farebbe un po’ paura a tutti e anche a me’ (consiglio del settembre 2015 dove, già allora, proponevamo l’operazione strade sicure), adesso potrà, se il consiglio comunale voterà il documento, attivarsi dal prefetto per avanzare una proposta forte ed unanime del consiglio comunale a tutela di tutta la cittadinanza”.

“Adesso basta – concludono Testai e Ramello – Fucecchio ed i fucecchiesi meritano sicurezza e il diritto di vivere il territorio senza correre nei rischi portati da soggetti criminali come quelli che bivaccano nei boschi delle Cerbaie”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.