Lega San Miniato: “Si pensi a introdurre sanificatori sanitari nelle scuole”

Il partito locale: "Non è più scusabile ignorare la efficacia di tali strumenti di prevenzione"

In più occasioni il gruppo Lega di San Miniato ha portato alla attenzione della pubblica opinione e della amministrazione comunale la opportunità che almeno nelle aule scolastiche venissero introdotti sanificatori sanitari capaci di abbattere al 99,9% virus e batteri presenti nell’aria. “Macchinari – spiega la Lega di San Miniato – capaci di fronteggiare efficacemente, unitamente agli altri consueti strumenti, il virus del Covid, ad un costo contenuto e con risultai molto migliori della artigianale apertura periodica delle finestre”.

L’utilizzo di sanificatori d’aria nelle scuole – prosegue – è stato analizzato e positivamente valutato dalla giunta regionale toscana la quale in data 28 marzo 2022 ha definito linee guida per l’utilizzo di tali strumenti. Recentemente anche il governo ha preso positivamente posizione su tale materia con un Dpcm del 26 luglio 2022 titolato Linee guida sulle specifiche tecniche in merito all’adozione di dispositivi mobili di purificazione e impianti fissi di aerazione e sugli standard minimi di qualità dell’aria negli ambienti scolastici”.

“Considerato che oramai non è più scusabile ignorare la efficacia di tali strumenti di prevenzione – conclude la nota – considerato che oltre al virus del Covid ancora non sconfitto si stanno facendo strada negli ultimi mesi altri virus non meno pericolosi, considerato che la crisi energetica obbligherà a ridurre i consumi per il riscaldamento e che la semplicistica pratica fai da te dell’apertura periodica delle finestre delle aule scolastiche sarà molto meno praticabile, ci chiediamo se il Comune di San Miniato e le autorità scolastiche in relazione all’avvio del nuovo anno scolastico hanno assunto decisioni in merito alla introduzione di nuove tecnologie per la sanificazione dell’aria, la cui utilità è oramai unanimemente riconosciuta anche a livello istituzionale, archiviando finalmente l’uso esclusivo di pratiche che negli anni hanno dimostrato essere insufficienti per combattere la diffusione di virus”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.