A Firenze il convegno della Lega sulla scuola: c’è il segretario Matteo Salvini

A Firenze Fiera l'appuntamento dal titolo 'Istruire o educare - La scuola del merito, delle opportunità e delle competenze'

Si terrà lunedì (12 settembre) all’auditorium Firenze Fiera in piazza Adua 1, il convegno organizzato dalla Lega e dal titolo Istruire o educare – La scuola del merito, delle opportunità e delle competenze.

Un momento importante e di confronto per approfondire le tematiche inerenti l’istruzione e le sfide del futuro. Dalle scelte che riguardano le professionalità e mirano a valorizzare la scuola come percorso di vita, alle strategie utili per indirizzare i giovani garantendo loro uguali diritti e meritocrazia.

Numerosi i focus sul rapporto tra il nostro sistema educativo ed il mondo del lavoro, per capitalizzare le competente e creare una sinergia tra pubblico e privato, in costante equilibrio con le esigenze dei territori. L’importanza poi delle università ed il loro contribuito alla ricerca ed il ruolo strategico dei giovani per un’Italia moderna e innovativa. Aprirà i lavori Armando Siri, senatore e responsabile nazionale dei dipartimenti della Lega, con Alessandro Amadori, politologo e direttore scientifico di Yoodata.

I saluti istituzionali saranno invece affidati a Giorgia Latini, assessore alla cultura, istruzione e sport della Regione Marche, Mario Pittoni, senatore e capo dipartimento nazionale scuola della Lega, Aurelio Tommasetti, professore e capo dipartimento nazionale università della Lega, Rossano Sasso, sottosegretario al ministero dell’istruzione.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, interverrà dalle 19,30 su La scuola del merito, delle opportunità e delle competenze. Attesi inoltre gli interventi di numerosi accademici e qualificati esperti del settore.

Ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.