Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Padule di Fucecchio, verso il regolamento unico per le aree umide toscane

Sul tavolo della commissione ambiente anche una proposta di legge per realizzare alloggi sociali innovativi

Il lago di Sibolla e il padule di Fucecchio al centro della proposta di delibera illustrata questa mattina (15 luglio) nella commissione ambiente presieduta da Stefano Baccelli. In particolare il dibattito si è concentrato sul regolamento del sistema delle riserve naturali regionali e sulle disposizioni per la realizzazione di interventi edilizio di tipo sperimentale in materia di alloggi sociali a seguito dell’emergenza Covid19. La proposta di delibera e la proposta di legge verranno discusse e licenziate nelle prossime settimane.

Nel primo caso, come hanno spiegato i tecnici della giunta regionale, si tratta di una proposta di delibera che approva il regolamento del sistema delle riserve naturali regionali padule di Fucecchio e lago di Sibolla, nonché delle relative aree contigue, con l’obiettivo di avere un unico regolamento per la gestione unitaria dell’intera area umida presente in Toscana. Si è proceduto dunque a un’opera di revisione e uniformazione delle norme e dei regolamenti già in vigore. Il nuovo atto non modifica i perimetri esistenti.

La proposta di legge Disposizioni per la realizzazione di interventi edilizi di tipo sperimentale in materia di alloggi sociali a seguito dell’emergenza Covid-19 ha invece l’obiettivo di autorizzare per il 2020 la spesa massima di 2 milioni di euro per la sottoscrizione di ulteriori quote del Fondo housing toscan investire Sgr spa, per promuovere la realizzazione di alloggi sociali con interventi di tipo innovativo e sperimentale, a seguito degli effetti dell’emergenza sanitaria dovuta al covid19. I tecnici hanno ricordato che l’emergenza  ha imposto la necessità di una riflessione generale sul modo di abitare e vivere le nostre città. Per questo la Regione Toscana si è fatta promotrice di un modello abitativo “post pandemia” che tenga conto delle criticità riscontrate in questo periodo nell’attuale sistema urbanistico ed edilizio, e promuova interventi di housing sociale basati su nuovi assetti, in grado di rispondere alle esigenze attuali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.