Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Centri commerciali naturali, l’1 agosto apre il bando per cofinanziare progetti di promozione

A disposizione 534mila euro. È possibile presentare la domanda fino al 21 settembre

Potranno essere presentate dal prossimo primo agosto (fino al 21 settembre) le domande per il bando 2020-2021 che cofinanzia progetti di promozione e animazione dei centri commerciali naturali. A disposizione 534mila euro (239mila per il 2020 e 295mila per il 2021) che serviranno anche per completare il cofinanziamento dei progetti ammessi al bando 2019-2020.

“La Regione – commenta l’assessore ad attività produttive e commercio Stefano Ciuoffo – intende sostenere i centri commerciali naturali con un apposito bando che consente di finanziare attività volte alla valorizzazione dei centri storici e delle imprese che costituiscono un elemento di eccellenza della Toscana. L’emergenza Covid rende ancora più importante dedicare attenzione al commercio di vicinato e al recupero della dimensione sociale che i nostri centro storici sono in grado di esprimere, quindi abbiamo deciso di finanziare sia il completamento delle azioni previste nel bando precedente che nuovi progetti che permettano di rafforzare l’offerta turistica nei prossimi mesi”.

Confermati i criteri di selezione dei progetti di promozione e animazione dei Centri commerciali naturali già approvati con quello precedente. Le domande potranno essere presentate da micro e piccole e medie imprese in forma associata localizzate in un centro commerciale naturale sito all’interno di comuni con meno di 20 mila abitanti oppure in due o più centri commerciali naturali siti all’interno di due o più comuni di cui al massimo uno con più di 20 mila abitanti purché appartenenti allo stesso ambito turistico o ad ambiti turistici contigui. Il costo totale del progetto presentato non deve essere inferiore a 7 mila euro. Sarà erogato un contributo massimo del 50 per cento del valore delle spese ammissibili e comunque non superiore a 30 mila euro.

Ammissibili le seguenti tipologie di spesa: attività di assistenza tecnica (coordinamento e gestione) al progetto nel limite del 15 per cento del costo totale del progetto ammesso per un massimo di 9mila euro; acquisto di servizi promozionali e di comunicazione; acquisto di materiali promozionali e di comunicazione; servizi diretti alla clientela in occasione delle manifestazioni; servizi di animazione e intrattenimento; iniziative di fidelizzazione e di direct marketing; materiale che contraddistingua visivamente l’appartenenza di un’attività commerciale ad un centro commerciale naturale nella percentuale massima del 10 per cento del costo totale del progetto ammesso fino ad un massimo di 6mila euro.

Il soggetto gestore del bando è Sviluppo Toscana e le domande potranno essere presentate esclusivamente online.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.