Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Vicinoconviene, parte la campagna di sostegno alle attività della Toscana

È nata per promuovere gli acquisti nei negozi tradizionali durante la pandemia

“Acquistare vicino conviene a tutti i cittadini della nostra regione, alla sua economia, a tutta la Toscana e significa sostenere lo sforzo che stiamo facendo per difendere il nostro tessuto produttivo e garantirsi acquisti di prodotti di sicura”. È quanto sottolineano il presidente della Regione, Eugenio Giani e gli assessori regionali alla tutela dei consumatori e utenti, e al sostegno economico all’artigianato, alla piccola e media impresa e all’industria, Alessandra Nardini e Leonardo Marras, alla presentazione della campagna regionale Vicinoconviene, nata per sostenere gli acquisti nei canali di commercio tradizionali.

“Le limitazioni nelle aperture – precisa il presidente Eugenio Giani – imposte dalla lotta alla pandemia hanno colpito duramente il commercio tradizionale e di vicinato. Per questo abbiamo ritenuto utile promuovere questa campagna, che ha l’obiettivo di convincere i cittadini ad acquistare con fiducia nelle attività del proprio territorio, dando la possibilità al mercato tradizionale di esprimere e far conoscere i propri valori che si fondano sulla cultura, sulla sapienza e sulla professionalità di esercenti e artigiani e che sono una delle basi della civiltà e della ricchezza economica del nostro territorio”.

“La pandemia ha duramente colpito le piccole realtà del commercio – aggiunge l’assessora Alessandra Nardini – ed è per questo che pensiamo sia importante sensibilizzare i cittadini-consumatori su quanto, oggi, acquistare vicino significhi non solo sostenere il tessuto produttivo e commerciale locale, ma anche scegliere prodotti e filiere di produzione di qualità. È anche interesse dei consumatori toscani potersi rivolgere con fiducia agli esercizi di prossimità, potendo contare su un rapporto diretto, un servizio garantito e una qualità dei  prodotti che tutto il mondo ci invidia. Oggi siamo qui, insieme ai rappresentanti di tante associazioni dei consumatori e di categoria, per questo obiettivo condiviso, con una comunità di intenti davvero preziosa”.

“Molti commercianti e artigiani – le fa eco l’assessore Leonardo Marras – stanno affrontando di petto la crisi, con tenacia e resilienza. Cercano di valorizzare gli acquisti all’interno delle proprie attività, integrando la vendita tradizionale con servizi aggiuntivi quali la consegna a domicilio e la possibilità di ordinare telefonicamente o via web. Alcuni cercano uno sbocco anche sul mercato online, ampliando la gamnma della loro offerta. Si tratta di uno sforzo che come Regione sosteniamo convintamente”.

“La campagna – aggiungono i rappresentanti del Comitato regionale consumatori e utenti – si rivolge a tutte le cittadine e i cittadini, ma in particolare è necessario sensibilizzare coloro che usano il mercato online perché ritenuto di tendenza, tanto che sono orientati agli acquisti in rete a prescindere. Vogliamo invece sostenere con forza la funzione sociale del piccolo commercio di prossimità, particolarmente importante in questa fase di emergenza, mostrando che l’unione dei comportamenti virtuosi di consumatori, artigiani e commercianti può davvero costruire una nuova forza per tutto il territorio regionale”.

“Aderiamo con piacere – dicono i rappresentanti delle organizzazioni regionali del Commercio e dell’Artigianato – alla campagna di comunicazione volta a promuovere gli acquisti negli esercizi del commercio e dell’artigianato. Ringraziamo la Regione Toscana per aver programmato l’iniziativa attraverso un percorso di condivisione di obiettivi e strategie che hanno coinvolto attivamente le nostre strutture. Riteniamo che l’obiettivo comune di sensibilizzare i consumatori, in accordo con le loro associazioni, attraverso il coordinamento della Regione Toscana ed il coinvolgimento dei Comuni, ci debba vedere uniti e partecipi. La sopravvivenza delle nostre imprese, mai come in questo momento, dipende da tutti noi”.

“Anci Toscana – afferma il suo presidente e sindaco di Prato, Matteo Biffoni – aderisce e supporta con impegno questa importante campagna di sensibilizzazione e farà da tramite per informare e coinvolgere tutti i Comuni della Regione. Da sempre siamo convinti che gli esercizi di vicinato siano un presidio fondamentale dei nostri territori: non solo un patrimonio prezioso per la vitalità dell’economia locale, ma un luogo dove le persone si incontrano e socializzano, e spesso memoria storica di un quartiere o di un borgo. In questo periodo drammatico, particolarmente difficile per il commercio, è fondamentale lavorare insieme per offrire ogni occasione di aiuto e di sostegno“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.