Quantcast

Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Vaccini, la Regione precisa: “Consentiti esclusivamente a chi è residente o domiciliato in Toscana”

Il chiarimento dopo la presunta vaccinazione di persone provenienti da altre regioni

L’accesso alla vaccinazione è consentito esclusivamente a chi è residente o domiciliato in Toscana“. Lo ha precisato la Regione dopo la diffusione di alcune dichiarazioni in base alle quali alcuni cittadini residenti in Umbria avrebbero ricevuto il vaccino in Toscana.

Secondo quanto disposto nell’ordinanza n. 3/2021 del commissario straordinario per l’emergenza Covid 19 Francesco Paolo Figliuolo è infatti i vaccini sono consentiti a chi è residente o domiciliato “per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro giustificato e comprovato motivo che imponga una presenza continuativa nella Regione o Provincia Autonoma”.

“Chi non fosse residente o domiciliato in Toscana per le ragioni previste dall’ordinanza e avesse effettuato la prenotazione dovrà cancellarla sul portale regionale, dal momento che non può effettuare la vaccinazione – spiega la Regione -. La direzione sanità, welfare e coesione sociale ha provveduto a inviare un’apposita comunicazione alle aziende sanitarie per intensificare i controlli nel rispetto dei requisiti
richiesti, per accedere correttamente alla vaccinazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.