Quantcast

Wi fi e tablet ai pazienti Covid di Cisanello, il contributo della Fondazione Cr San Miniato

Per alleviare il senso di isolamento e parlare con amici e parenti

Fornire, in pochi giorni, un collegamento wi fi in ogni stanza dell’ospedale Cisanello di Pisa, dove sono isolati i pazienti Covid 19 e mettere a disposizione un tablet per ogni posto letto in isolamento. Questo il duplice impegno della Fondazione Cassa di risparmio di San Miniato che partecipa al progetto nato dalla collaborazione con la Fondazione Arpa e l’associazione ex allievi della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa.

Il progetto si chiama Rainbowifi e, grazie anche a un’elargizione della Fondazione, prevede nel giro di poco, di garantire una finestra audiovisiva che permetta ai pazienti di parlare con parenti e amici.

“In queste settimane difficili – spiegano dalla Fondazione – mentre ci sentiamo impotenti di fronte all’ondata pandemica, abbiamo voluto manifestare concretamente la nostra vicinanza a chi soffre cercando di alleviare, per quanto possibile, il senso di isolamento e di abbandono in chi lotta contro la crudeltà di questo nemico invisibile, senza, peraltro, mai perdere la speranza che tutto questo, nel più breve tempo possibile, abbia termine e che, senza mai dimenticare la tragedia vissuta, ci sia ridonata la gioia di vivere assieme”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.