Quantcast

Brusaferro (Iss): “L’epidemia avanza verso l’Italia dal centro est europeo”. Contagi anche tra gli under 12

Nel rapporto settimanale sulla pandemia l'incidenza dei nuovi casi è salita a 98 rispetto a 78 di venerdì della scorsa settimana

“Progressivamente dal centro-est europeo l’epidemia si sta muovendo verso la Francia e l’Italia”.

A dirlo è stato Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss, istituto superiore di sanità, parlando dell’andamento dei contagi da Covid.

Quello che emerge è un quadro allarmante: i casi aumentano nei paesi confinanti con l’Italia, Austria, che sarà in lockdown generale da lunedì prossimo per 20 giorni per poi proseguire solo per i non vaccinati, e Slovenia.

Nel rapporto settimanale sulla pandemia l’incidenza dei nuovi casi è salita a 98 rispetto a 78 di venerdì della scorsa settimana.

“L’Italia – ha spiegato Brusaferro –  mostra un incremento nella circolazione del virus, ma in una situazione più contenuta rispetto agli altri paesi. Tuttavia l’andamento è comunque in crescita”. I contagi, ha spiegato il numero uno dell’Iss, riguardano la fascia di età tra i 30 e i 50 anni: “C’è poi un incremento tra i minori – ha aggiunto – in particolare, tra i 6 e gli 11 anni. Questa è la fascia dove non è disponibile la vaccinazione. Vengono segnalati dei ricoveri anche per questa fascia di età anche se i numeri sono piccoli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.