Si spacciano per agenti della Curia per farsi consegnare denaro

Questa volta per farsi consegnare qualche decina di euro dai commercianti, i falsi promoter si sono spacciati per incaricati della curia che cercavano sponsorizzazioni per una pubblicazione diocesana.

Le strane richieste dei sedicenti incaricati ha spinto gli esercenti a chiedere spiegazioni alla curia che ha prontamente smentito di avere mandato persone in giro per San Miniato a chiedere soldi e inoltre ha invitato gli esercenti, se gli strani promoter si dovessero ripresentare in città a contattare i le forze dell’ordine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.