Quantcast

Edoardo Majno conclude il giro di confronto con le Asl della Costa

Riforma sanitaria e costituzione dei dipartimenti interaziendali sono stati i temi degli incontri fatti dal commissario alla programmazione Edoardo Majno con le aziende sanitarie dell’Area Vasta Nord Ovest. Durante le varie tappe il commissario ha illustrato i primi atti conseguenti alla legge quadro 28/2015, riforma già avviata che caratterizzerà il sistema sanitario toscano dei prossimi anni, ed ha spiegato quale sarà la sua funzione nell’ambito dell’elaborazione dei nuovi percorsi assistenziali di area vasta. “Esprimo molta soddisfazione – dichiara Majno – per il clima propositivo riscontrato in tutti gli incontri fatti fino ad oggi, sintomo di realtà territoriali dinamiche pronte a dare il proprio contributo per un’efficace riorganizzazione del sistema, pur nella consapevolezza di tutti i professionisti della complessità del percorso che ci aspetta”. Nel corso delle visite, già avvenute con l’Azienda ospedaliero universitaria pisana, la Fondazione Monasterio, l’Azienda Asl 5 di Pisa, l’azienda Asl 6 di Livorno, l’azienda Asl 2 di Lucca (mentre sono in programma per i prossimi giorni con l’Asl 12 Versilia e l’Asl 1 di Massa), il commissario ha spiegato i criteri con i quali intende programmare il percorso di formazione dei dipartimenti interaziendali, stimolando il mondo sanitario a partecipare, quando sarà chiamato alle assemblee, per arricchire di contenuti il lavoro di programmazione delle attività degli stessi dipartimenti, strutture fondamentali della riorganizzazione prevista dalla riforma. A questo primo passaggio con le aziende sanitarie, seguirà un calendario di incontri con gli enti locali e le altre istituzioni del territorio con le quali il commissario Majno vuol mantenere una stretta collaborazione ed un confronto costante nel tempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.