Verso il Palio dei barchini, si corre domenica 7 giugno foto

“Una sfida che unisce il paese”. Così il sindaco Gabriele Toti ha definito il Palio dei barchini di Castelfranco di Sotto, giunto quest’anno alla 29esima edizione.

“Le quattro contrade – continua Toti – hanno lavorato duramente in questi mesi e sono sicuro che anche quest’anno le emozioni non mancheranno: sia per quanto riguarda la sfilata storica, che per quanto riguarda la gara dei barchini. Si tratta dell’attività principale del paese, che l’amministrazione comunale segue e sostiene con grande trasporto”. San Bartolomeo, detentrice del Palio, San Martino, San Pietro e San Michele: queste le contrade che domenica prossima si contenderanno il successo.
Ricco il programma degli eventi della settimana. Da lunedì a mercoledì le prove libere dei barchini in piazza Garibaldi, mentre martedì, lungo il percorso, ci sarà anche una manifestazione organizzata dai commercianti di Castelfranco. Giovedì 4, alle 21, è prevista la processione del Corpus Domini con la partecipazione di tutte le contrade, mentre venerdì saranno presentati i rematori in piazza Bertoncini.
La benedizione dei barchini, invece, è in programma per sabato alle 18, con la messa solenne officiata nella chiesa collegiata. In questa occasione, sarà proclamata ufficialmente l’apertura del Palio.
Ma la giornata più importante sarà quella di domenica 7 giugno, con la sfilata delle contrade prevista per le 9,30. San Martino rappresenterà la visita di Garibaldi a Castelfranco nel lontano 1867, San Bartolomeo interpreterà la costruzione della ferrovia del 1845-1846, mentre San Pietro e San Michele rappresenteranno rispettivamente la festa di Sant’Antonio e gli antichi mestieri.
“Sfileranno anche altre associazioni di Castelfranco – aggiunge l’assessore allo sport Antonio Bertoncini – come le prime squadre maschili e femminili di calcio e le ragazze della pallavolo, attualmente in corsa per la promozione in B1”.
Nel pomeriggio, invece, scatteranno le corse. Alle 16,30 ci saranno le qualifiche, quindi il minipalio, il palio rosa, fino ad arrivare all’attesissimo Palio dei barchini con le ruote.
“Saranno i boyscout di Castelfranco – spiega il presidente del Palio Paolo Nuti – a presentare il cencio sul percorso di gara: si tratta di un’associazione nata da poco, che abbiamo coinvolto con grande piacere. Visti i tempi che corrono, non è stato facile organizzare questa edizione, ma le difficoltà del momento ci hanno rafforzati. A dimostrazione di quanto la passione per questo evento unisca tutti coloro che vi partecipano”. E aggiunge: “Stiamo già lavorando al Palio del 2016: sarà l’edizione numero 30 e vogliamo onorarla nel migliore dei modi”. Lo stesso Nuti e il sindaco Toti, poi, hanno firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione della manifestazione.


Filippo Latini

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.