Quantcast

Scout, in piazza col Papa c’è anche Castelfranco foto

“Non è vero che va tutto male. C’è anche chi ogni giorno fa del suo meglio per migliorare se stesso e lasciare il mondo migliore di come lo ha trovato”. La riflessione è di don Ernesto Testi, parroco di Castelfranco di Sotto, dopo la giornata trascorsa con gli scout in udienza da papa Bergoglio.

Bambini, ragazzi, giovani, adulti, laici e consacrati insieme, a Roma, a piazza San Pietro, si soo ritrovati tutti insieme, in circa 90mila e anche per chi non c’è potuto essere, ma fa parte della grande famiglia con i fazzolettoni al collo. Nella mente dei più resta quella frase di papa Francesco, ripresa dal suo predecessore Giovanni Paolo II, che la pronunciò davanti ai giovani di Sarajevo: “Costruite ponti, non muri”. Negli occhi di quei giovani, invece, chiara resterà quella distesa azzurra di gioia e condivisione, vera forza di chi si adopera per gli altri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.