San Miniato a Expo, c’è ancora posto nello stand

Serve una riunione operativa per i dettagli. Quindi, se qualche azienda locale vuole andare a Expo, deve comunicarlo entro il 14 agosto, con una mail a segreteria@sanminiatopromozione.it. Si avvicina, infatti, la settimana in cui il comune di San Miniato, col contributo di Carismi e Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, avrà un proprio stand a Expo.

Per una settimana, dal 29 settembre al 5 ottobre, i prodotti del territorio saranno i veri protagonisti, in una vetrina d’eccellenza, dove sarà possibile anche effettuarne la vendita. “Il 28 settembre e il 26 ottobre sono previste due giornate evento dove saranno comunicate la nostra realtà e gli eventi autunnali, a cominciare dalla Mostra del Tartufo – spiega l’assessore alle attività produttive Giacomo Gozzini -. All’interno dello stand di rappresentanza del nostro territorio, alle aziende sarà consentita anche la vendita diretta, ed è un’importante occasione”. L’iniziativa è supportata dall’Associazione Nazionale delle Città del Tartufo e dall’Anci, che nel corso della settimana di presenza dello stand organizzeranno anche un desk informativo sul Decumano per indirizzare i visitatori verso la nostra postazione. Per le aziende che decidessero di intervenire si ricorda che sono a loro carico gli adempimenti amministrativi e burocratici (a cominciare dalla Scia, per la quale il Comune di San Miniato è a disposizione per offrire supporto), il pagamento delle royalties sui prodotti venduti come da nota produttori, le spese di trasporto dei propri prodotti (per informazioni chiamare direttamente il numero indicato sulla nota produttori) e le spese di permanenza a Milano. “Auspico che ci sia il maggior numero di adesioni possibili perché questa è veramente una di quelle occasioni che non capitano tutti i giorni – spiega il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini -. Poter esporre e vendere i propri prodotti in una vetrina internazionale qual è Expo vuol dire esportare le nostre eccellenze, farle conoscere e avere una visibilità enorme. L’opportunità è quella di far conoscere al mondo le bellezze e le prelibatezze della nostra terra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.