S.Maria, vicesindaco respinge critiche su partecipazione

Consulte e forum di località, l’amministrazione di Santa Maria a Monte traccia un bilancio dopo due anni di vita. A farlo è il vicesindaco con delega alle consulte, Manuela Del Grande, anche per rispondere alle critiche di Pd e Partito Repubblicano sui mancati inteventi di manutenzione in via del Bruno.

“Sono importanti – dice il vicesindaco – le scelte che ci attendono per realizzare un programma di manutenzione su tutto il Comune, anche scelte strategiche importanti che daranno una nuova veste alla territorialità, come la valorizzazione della zona collinare con rilevanti opere che tendono a mitigare e provare a correggere gli errori del passato. Mi riferisco in particolare al progetto di manutenzione di via del Bruno che solo ora il Pd locale si ricorda e riscopre appartenente al territorio comunale, insieme a Caroti del Partito Repubblicano, dimenticandosi che proprio il Pd è stato il vero artefice dello sviluppo edilizio selvaggio e incontrollato delle colline. Questa amministrazione ha già avuto una serie di incontri con i cittadini di via del Bruno, mostrando loro il progetto e mettendo in bilancio il finanziamento per realizzarlo. Chiediamo pertanto alla cittadinanza di avere pazienza e di saper attendere i tempi necessari per mettere in atto le opere da troppo tempo dimenticate e ormai irrinunciabili”.
“A distanza di circa due anni dal loro insediamento – dice la Del Grande, parlando degli organismi di partecipazione – voglio anche cogliere l’occasione per ringraziare i cittadini per l’interesse, la partecipazione e la collaborazione, talvolta, anche critica, nei confronti del’amministrazione. Numerosi sono stati gli incontri fino ad oggi, spesso aperti alla cittadinanza che ha avuto l’occasione di confrontarsi sulle problematiche territoriali”.
“La mancata volontà della precedente amministrazione di far partire le consulte – commenta – nonostante ci fosse un regolamento, ha reso più difficile la comprensione del ruolo di questi organismi. Solo dopo circa due anni l’attuale amministrazione è riuscita nel processo partecipativo a coinvolgere consulte e forum, per cui è stato apprezzato il lavoro svolto. Questi organismi sono stati chiamati ad esprimersi e ad intervenire su diversi temi importanti, tra cui la sicurezza, le scelte urbanistiche, il bilancio, le modifiche alla viabilità, eccetera. La mancata capacità di ascolto della passata amministrazione, aveva causato l’allontanamento dei cittadini dalle scelte amministrative, sebbene che in quel periodo ci fossero più risorse a disposizione. La nostra amministrazione ha una visione diversa: il cittadino viene coinvolto e si trova al centro dell’azione amministrativa”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.