Piazza della Vittoria: venerdì si presenta il nuovo progetto

E’ un tuffo nel passato che sa di promessa quello che venerdì prossimo, alle 21, si terrà al Teatro Comunale.

L’architetto Italo Rota, il cui nome è legato nella memoria dei santamariammontesi alla lunghissima diatriba sulla riqualificazione di Piazza della Vittoria col noto progetto del parcheggio sotterraneo, sarà protagonista insieme all’architetto Alessandro Baldassarri della presentazione di un nuovo progetto per il rifacimento della piazza. Un progetto completamente rinnovato, per il quale nell’ultimo piano triennale delle opere publiche il comune ha previsto uno stanziamento di 500mila euro. “Quest’Amministrazione nel Consiglio comunale del 10 luglio 2014 ha cancellato il progetto di finanza per la riqualificazione del centro storico, presentato nel 2002 dalle Società Cooperative Consorzio Etruria e Cotrep e voltando completamente pagina – scrive il sindaco Ilaria Parrella. – In quella sede avevamo annunciato che fra le nostre priorità ci sarebbe stata la sistemazione di Piazza della Vittoria (senza il parcheggio sotterraneo) che si ritiene fondamentale per rilancio del nostro centro storico. Avevamo già annunciamo l’affidamento dell’incarico per la sistemazione di Piazza della Vittoria ai progettisti vincitori del concorso di idee che si è svolto nel 2001, arch. Italo Rota e Alessandro Baldassarri. Abbiamo voluto partire dal progetto originale e abbiamo chiesto ai progettisti di riadattarlo completamente, eliminando il parcheggio sotterraneo.” “Il nuovo progetto – continua il sindaco. – vuole valorizzare al meglio le caratteristiche del nostro centro storico. Questa scelta nasce anche dall’esigenza di non disperdere l’importante lavoro che già era stato fatto e dare la possibilità a chi aveva vinto il concorso di presentare il proprio progetto. Il progetto della riqualificazione di Piazza della Vittoria sarà inserito tra i Progetti di integrazione Urbana che il nostro comune intende presentare. Siamo anche convinti che l’esperienza e la professionalità dell’architetto Italo Rota e dell’architetto Alessandro Baldassarri possano valorizzare al meglio il nostro centro storico.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.