Nek fa il pienone al PalaParenti, le foto della serata foto

Inizia alla grande la prima edizione di Santa Croce Pop Fest, la manifestazione che porta al PalaParenti grandi nomi della musica e dello spettacolo.
Primo appuntamento affidato a Nek, arrivato ieri sera nella cittadina conciaria con il suo “Prima di parlare live”. In tutto 1760 spettatori, che hanno riempito in ogni ordine di posto il palazzetto santacrocese.

Tantissimi giovani, arrivati da tutto il comprensorio e non solo, insieme a spettatori non più giovanissimi ma ugualmente innamorati della musica del cantautore emiliano. Lo spettacolo, proseguito fino alle 23,30, ha dimostrato ancora una volta la fortunata intuizione degli organizzatori, che hanno fatto di Santa Croce un nuovo e inedito palco di livello regionale. All’origine di tutto c’è l’iniziativa della Ad Management di Alessandro De Luigi, società di produzione e organizzazione di eventi, che già dall’autunno scorso aveva organizzato al PalaParenti una serie di spettacoli di musica e comicità. Da qui l’idea di dar vita ad una vera e propria rassegna, resa possibile grazie al supporto del gruppo Biokimica e al patrocinio del comune di Santa Croce.
Sette le date in programma con Santa Croce Pop Fest. Prossimo appuntamento il 28 novembre con lo straordinario spettacolo di Andrea Pucci, seguito l’11 dicembre dall’attesissima data di “Cronologia Tour” di Marco Masini. Il 20 dicembre appuntamento dedicato ai più piccoli: arrivano a Santa Croce Masha e Orso, i beniamini della famosa serie tv che saliranno sul palco alle ore 16. Il 21 dicembre, poi, il grande ritorno in Toscana di Enrico Brignano, e ancora Maurizio Battista il 27 febbraio e il 28 maggio lo spettacolo tra realtà e magia del noto mago Antonio Casanova.
“È suggestivo vedere il PalaParenti stracolmo di spettatori – commenta l’assessore Piero Conservi -. Da assessore alla sport mi è sembrato di rivivere le partite dei Lupi in serie A, quindi non posso che augurarmi di rivedere un pubblico del genere anche per la nostra squadra di pallavolo, nella speranza che possa tornare nella massima serie. Il PalaParenti ha dimostrato ancora una volta di essere una struttura perfetta e funzionale per ospitare eventi di musica e spettacolo. Ormai è a tutti gli effetti un palco di livello regionale”.

Giacomo Pelfer

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.