Sconosciuto dal cuore d’oro lascia i soldi in canonica

“La mano sinsitra non sappia ciò che fa la destra”. Non è un motto politico, che in Italia forse potrebbe anche passare per vero, ma sono la parole di Cristo riportate nei Vangeli.

Qualcuno a Orentano ha voluto prendere a esempio proprio l’insegnamento cristiano e quanche giorno fa ha lasciato scivolare sotto la porta della canonica di don Sergio Occhipinti, in modo totalmente anonimo una busta con un po’ di denaro, qualche decina di euro. Un gesto fose scaturito da una richiesta fatta quanche tempo prima dallo stesso parroco, che aveva fatto presente ai fedeli che ci sono molte famiglie in difficoltà e che quindi era importante fare la carità soprattutto in questo momento. Qualcuno lo ha preso in parola, come ha raccontato don Sergio al termine della messa domenicale questa mattina, ringrazinado dall’altare chi in modo anomio che neppure lui conosce, aveva infilato quella busta con il denaro sotto la porta della canonica. Un gesto che di questi tempi fa notizia. “Non ho ringraziato quella persona dall’altare per finire sui giornali – ci ha detto Occhipinti quando lo abbimo contattato al telefono – era solo perché chi lo ha compito sapesse che indipendetemente dalla quantità di denaro presente nella busta, avevo apprezzato il gesto. Quel denaro servirà per chi è in difficoltà. Ogni settimana arrivano anche da fuori parrocchia persone che vivono nell’indigenza a chiedere un aiuto, non sempre è possibile rispondere, perché le sostanze sono poche anche per noi, ma tutto quello che entra in parrocchia lo stiamo ridistribuedo. Molto improntante è l’aiuto che ci arriva dalla Caritas in termini di pacchi alimentari. Bisogna capire una cosa – ha concluso don Sergio – ache Renzi e i politici in generale dicono che la crisi sta finendo, le persone in difficoltà, quando per mangiare, quando per pagare le bollette, quando per curasi, ci sono. Qui da noi la crisi non accenna a mollare la presa e noi facciamo quello che possiamo, vorremmo fare di più, per questo un gesto come quello di qualche giorno fa l’ho trovato particolarmente apprezzabile in termini crisiani e umani”. G.M.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.