Cantiere a Palazzo della Volta, modifiche alla viabilità foto

Cantiere aperto a Palazzo della Volta che, al termine dei lavori, sarà più solido e avrà una torre ascensore in acciaio corten. I lavori procedono spediti, secondo una tabella di marcia serrata che prevede la consegna dell’opera al 30 giugno. “Un intervento – spiega il sindaco Alessio Spinelli – molto importante per il Palazzo e per l’intero centro storico di Fucecchio.

La costruzione della torre ascensore contribuirà a consolidare l’edificio ma anche a rendere più attrattivo il borgo alto, lungo il percorso della via Francigena. Proprio gli specifici fondi della Regione Toscana ci hanno permesso quest’intervento, che prevede fra l’altro l’apertura di una officina del pellegrino. Saranno mesi di intensi lavori che porteranno inevitabilmente un po’ di disagio alla popolazione residente nel centro storico, ma l’importanza dell’intervento credo sia evidente a tutti”. Le prime fasi del crono programma prevedono l’impiego di autobetoniere per le gettate di cemento nelle fondazioni e, successivamente, per la realizzazione delle strutture portanti. L’impiego di tali mezzi impedirà, quindi, il transito da via di San Giorgio durante l’orario di lavoro del cantiere. “A seguito dell’apertura del cantiere – aggiunge l’assessore a polizia municipale e traffico Alessio Sabatini – abbiamo provveduto a istituire una nuova viabilità temporanea nel centro storico, prevedendo la chiusura al traffico di via San Giorgio e di conseguenza l’istituzione del doppio senso in via Castruccio, stante la necessità di garantire comunque l’accesso all’ospedale e agli esercizi commerciali presenti. La chiusura di via San Giorgio è peraltro limitata agli orari di lavoro sul cantiere, cioè dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18, dal lunedì al venerdì, ed è preannunciata da un apposito cartello posizionato all’inizio di via della Ferruzza”. Per quanto riguarda la sosta, invece, durante tutta la durata dei lavori la maggior parte degli stalli su piazza Garibaldi non saranno ovviamente disponibili. “Siamo coscienti che per qualche mese i residenti avranno un po’ di disagi. Per questo motivo – prosegue l’assessore Sabatini – abbiamo disposto anche alcune modifiche alla sosta, che, sotto certi aspetti, vanno ad anticipare le previsioni del Piano del Traffico. Si cercano, cioè, di contemperare gli interessi dei residenti con quelli di chi, invece, transita per altri motivi dal centro storico, per esempio per recarsi nel plesso ospedaliero o negli esercizi commerciali”. Queste le modifiche: su piazza Lavagnini, fermo restando la sosta a pagamento dalle ore 8 alle 20 tesa a garantire un certo ricambio dei posti funzionale alla presenza dell’ospedale, si prevede la sosta esclusiva per i residenti nella fascia oraria dalle 20 alle 8. Sempre per i residenti, la sosta è comunque gratuita dalle 8 alle 9, dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 20. Per i pochi stalli rimasti utilizzabili su piazza Garibaldi si istituisce un’analoga regolamentazione per fasce orarie, solo che invece della sosta a pagamento è prevista quella con disco orario (durata massima un’ora).

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.