Progetti PIU, Fucecchio pensa a recupero di palazzi storici

Arriva anche a Fucecchio la presentazione dei cosiddetti Piu, i progetti di innovazione urbana finanziati dalla Regione, che potrebbero portare risorse da investire nei 6 comuni del conprensorio. Tra questi c’è appunto Fucecchio, dove i finanziamenti Piu potrebbero permettere il restauro di alcuni palazzi storici dove creare spazi per le imprese e nuovi alloggi contro l’emergenza abitativa.

L’appuntamento è fissato per domani sera, venerdì 11 dicembre, alle 21,15 nella sala consiliare del comune di Fucecchio, alla presenza del sindaco Alessio Spinelli insieme ai colleghi di Castelfranco, Montopoli, San Miniato, Santa Croce e Santa Maria a Monte.
Cosa sono i Progetti di Innovazione Urbana? Quali miglioramenti porteranno alla qualità della vita dei cittadini? Perché Fucecchio ha deciso di correre insieme ai comuni del distretto industriale di Santa Croce sull’Arno? Quale ricaduta economica potrebbbe avere sul territorio un eventuale vittoria nel bando della Regione Toscana?
A questi e a tanti altri quesiti, che i cittadini potranno porre, risponderà domani sera (venedì 11 dicembre) dalle ore 21,15 il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli insieme ai suoi cinque “colleghi” di Castelfranco di Sotto, Montopoli in Val d’Arno, San Miniato, Santa Croce sull’Arno e Santa Maria a Monte intervenendo all’incontro che si terrà nella sala consiliare del Comune in Piazza Amendola. I cittadini saranno quindi i protagonisti della serata; a loro sarà rivolta l’illustrazione del progetto e sempre loro potranno interloquire con i sindaci per conoscere nel dettaglio i piani di lavoro che saranno presentati alla Regione Toscana per partecipare al bando che attribuirà ad alcuni Progetti di Innovazione Urbana ingenti risorse economiche da investire nella riqualificazione dei centri storici, nel potenziamento dei servizi educativi, nei progetti di cohausing, nella creazione di nuove strutture sociali per la riduzione del disagio, nel rafforzamento dei collegamenti interni al distretto, nell’efficientamento energetico e nella creazione di luoghi per lo sviluppo di idee imprenditoriali giovanili.
Proprio la realizzazione di fondi dove insiediare alcune start up è uno dei progetti che si potranno concretizzare a Fucecchio. Tra gli obiettivi, infatti, c’è quello di recuperare alcuni palazzi del centro storico e utilizzarli sia per ridurre il disagio abitativo attraverso progetti di cohousing sia per la creazione di spazi idonei alle imprese. Sempre a Fucecchio c’è poi in ballo il progetto di riqualificazione di Piazza Montanelli e Piazza Amendola, anche questi inserito nel progetto complessivo di cui si parlerà domani sera.
“L’incontro in sala del consiglio – ha dspiegato il sindaco Alessio Spinelli – rappresenta un’occasione per conoscere l’idea di sviluppo futuro che hanno i nostri sei comuni. Parliamo infatti di un’area che, con oltre 100 mila abitanti, è di fatto è una vera e propria città policentrica anche per la presenza ininterrotta di insediamenti abitativi e per la omogeneità sociale, economica e ambientale che la caratterizza. Per questo motivo invito tutti i cittadini e le associazioni ad intervenire domani sera a partire dalle ore 21,15”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.