Quantcast

Da Villa, con i giovani. Ingresso (e stile) del vescovo

Il Giubileo della Misericordia, a San Miniato, si è preso una pausa. Perché per aprire le sue porte, la diocesi aspetta una festa, se possibile, ancora più grande. E’ un Avvento di grande attese e di gioiose aspettative, quello 2015, per San Miniato, degna conclusione di un anno che passerà alla storia per la beatificazione di monsignor Del Corona (leggi Prima preghiera al Beato: “Nuovo vescovo” – Foto ) ma nel quale mancava qualcosa. 

Il programma

 

Don Andrea Migliavacca, 25esimo vescovo di San Miniato, ordinato qualche giorno fa (leggi qui Don Andrea è vescovo, il primo grazie ai genitori ), entrerà nella sua diocesi dalla periferia. In linea con il mandato di papa Francesco, ma anche nello spirito della sua formazione: scout, Azione Cattolica e l’incarico al seminario devono avergli insegnato a essere guida, che significa esempio, testimone tangibile di uno stile che non si spiega, ma si mostra. A Villa Campanile, domenica 20 dicembre, alle 11,45 lo accoglierà l’amministratore diocesano monsignor Morello Morelli. Insieme andranno a Orentano: Migliavacca andrà a visitare e pranzerà con gli ospiti della casa di riposo gestita dalla fondazione Madonna del Soccorso. Dopo pranzo il vescovo si sposterà direttamente a San Miniato dove alle 15,30, in piazza del Popolo, riceverà il benvenuto del sindaco Vittorio Gabbanini. Subito dopo, alle 15,45, si sposterà nella chiesa di San Domenico per incontrare fin da subito i giovani della diocesi. Da San Domenico, il corteo si sposterà processionalmente verso il Seminario, più precisamente nella biblioteca antica, dove a partire dalle 16,15 don Andrea saluterà le autorità locali. Dal seminario, alle 16,45, partirà la processione che vedrà alla testa il cardinal Betori, i vescovi e il clero samminiatese. Davanti alla porta centrale del Duomo avrà luogo la solenne apertura della porta santa della misericordia. I riti iniziali verranno presieduti da Betori fuori dalla cattedrale, mentre l’apertura della porta santa sarà affidata a don Migliavacca. Alle 17 avrà inizio la solenne celebrazione della santa messa d’insediamento del vescovo di San Miniato, che avverrà nella primissima parte della celebrazione, dopo la lettura della lettera apostolica di papa Francesco che ratifica la nomina e la consegna del Pastorale nelle mani di monsignor Migliavacca.

La partecipazione

Ad accompagnarlo ci saranno più di 400 persone provenienti dalla diocesi di Pavia e circa 2mila sono quelle che parteciperanno alle celebrazioni. L’ingresso del vescovo a San Miniato andrà in diretta tv su TVL, canale 11, a partire dalle 16,15. In previsione della massiccia affluenza di fedeli, nella chiesa di San Domenico verrà allestito un maxischermo che trasmetterà le immagini in diretta dalla cattedrale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.