Quantcast

Nuove frontiere del turismo, San Miniato vola in Lituania

Ci sarà anche un po’ di San Miniato nella fiera internazionale del turismo di Vilnus, capitale della Lituania, in programma questo fine settimana dal 22 al 24 gennaio.

E la città della Rocca, peraltro, sarà l’unica località toscana ad essere presente con un proprio stand, in un appuntamento fino od oggi insolito per gli operatori del settore turismo.
A collegare la Rocca di Federico con il Baltico, però, c’ha pensato l’agenzia di viaggi Entroterra, con sede a San Miniato, che recentemente è stata rilevata da una ragazza lituana che per molti anni ha vissuto in terra Toscana. Da qui l’idea l’avvio di un rapporto privilegiato, anche grazie alla collaborazione con Daniele Nannetti dell’hotel San Miniato, che si è assunto l’incarico di portare le eccellenze sanmiatesi all’intero della fiera di Vilnus. “Andiamo a tastare il terreno – dice Nannetti – Il recente ingresso delle repubbliche baltiche all’interno dell’Euro ha agevolato gli spostamenti, in paesi dove anche la ricchezza delle classi medie sta crescendo”. All’interno della spedizione, quindi, sono stati coinvolti la Savitar tartufi e l’azienda agricola Beconcini, che metteranno a disposizione di Nannetti i propri prodotti da presentare nella fiera di Vilnus. “Nella giornata di sabato, in particolare – spiega Nannetti – organizzeremo una degustazione con i prodotti al tartufo della Savitar e i vini dell’azienda Beconcini. Nei tre giorni di fiera, inoltre, avremo a disposizione il materiale informativo messo a disposizione dal comune, insieme ad una lettera in inglese scritta dall’assessore al turismo Giacomo Gozzini. Cercherò di puntare molto sulla centralità di San Miniato all’interno della Toscana, abbinando la qualità dei nostri prodotti enogastronomici alla comodità di una posizione che permette di visitare agevolmente tutta la regione”. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.