Ospedale Infermi in vendita, Gabbanini”In Regione hanno sbagliato”

“Si è trattato di un errore, di un’informazione sbagliata”. La voce del sindaco Vittorio Gabbani non fa mistero dell’irritazione per la notizia divulgata ieri pomeriggio con una nota ufficiale della giunta regionale. Notizia che annoverava l’ospedale Degli Infermi di San Miniato tra gli immobili destinati alla vendita (leggi qua L’ospedale degli Infermi, la Regione lo mette in vendita). “L’ho letto dai giornali – dice Gabbanini – e come me, anche i vertici dell’Asl11 sono rimasti sorpresi”.

Il primo cittadino, quindi, racconta di aver contattato questa mattina Ledo Gori, capo di gabinetto del governatore Enrico Rossi: “Era impegnato in un incontro e non abbiamo potuto approfondire – racconta il sindaco – ma mi ha comunque autorizzato a riferire che si è trattato di un’informazione sbagliata”.
Un errore insomma, che a detta di Gabbanini avrebbe colto completamente di sorpresa anche i dirigenti dell’Azienda sanitaria empolese. “Anche loro non ne sapevano niente – aggiunge -. Questo venerdì, comunque, avevo già un incontro fissato con il dottor Morello, direttore generale dell’Asl Toscana Centro, e questo sarà sicuramente sarà uno degli argomenti che vorrò chiarire”.
Il tema, del resto, è più che mai delicato a San Miniato, dove le voci di una possibile dismissione del vecchio ospedale nel centro storico si rincorrono da anni. Voci che hanno ripreso vigore recentemente, anche sulla base dell’investimento in arrivo a Ponte a Egola per la Casa della Salute, destinata a diventare una sorta di mini ospedale a servizio di tutto il territorio. Il sindaco Gabbanini, però, ha sempre ribadito pubblicamente la volontà di tutelare la struttura di piazza XX Settembre. (g.p.)

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.