Ponte a Egola, riaperto lo svincolo verso S.Croce foto

E’ stata riaperta poche ore fa la circolazione in direzione nord allo svincolo Fi-Pi-Li di Santa Croce. Sono già terminati i lavori al cavalcaferrrovia che questa mattina avevano colto di sorpresa i tanti pendolari in transito tra Ponte a Egola e San Donato.

Dalle prime ore della mattina, infatti, la provincia aveva interrotto il transito sulla carreggiata in direzione nord, con ‘sbarramento’ per tutti i veicoli in arrivo da Ponte a Egola, costretti a tornare indietro alla rotatoria oppure ad imboccare l’ingresso della superstrada in direzione Firenze.
I lavori sono serviti a coprire i giunti del ponte ormai completamente distrutti, a pochi anni dal raddoppio del cavalcaferrovia. Gli operai della provincia hanno quindi rimosso le parti in metallo, con i bulloni ormai completamente saltati, sostituendoli con delle lastre d’acciaio ricoperte di bitume.
Un intervento di messa in sicurezza, eseguito in contemporanea con la chiusura delle scuole in modo da limitare i disagi alla circolazione. Disagi che comunque hanno interessato i numerosi pendolari, del tutto ignari della chiusura, in un punto assolutamente centrale per la viabilità del comprensorio, punto nodale della viabilità tra la zona industriale di Ponte a Egola e la Bretella del Cuoio in direzione di quella di Santa Croce.
Nei prossimi mesi, secondo quanto spiegato dall’ufficio viabilità della provincia, un intervento analogo interesserà anche il lato del cavalcaferrovia in direzione sud.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.